Alopecia e finasteride, scarsi risultati!!!

Gentili Dottori, buonasera!!!
Ho 23 anni, da quando ne avevo 20 noto una caduta dei capelli importante che mi ha portato ad aumentare di molto le stempiature frontali sopra le tempie, per intenderci.
Esattamente un anno fa mi sono sottoposto a due visite specialistiche e l'unica strada percorribile indicata da entrambi i medici è stata quella di assumere la finasteride per arrestare la caduta (o addirittura per sperare in una timida ricrescita).

In particolare, seguo la seguente terapia per il trattamento dell'Alopecia:
il primo mese ho preso 1mg al giorno di finasteride + 2 volte al giorno Aloxidil, dal secondo mese in poi soltanto 1mg al giorno di finasteride. Ogni 6 mesi, su consiglio sempre dei medici, interrompo il trattamento per un mese soltanto (a detta loro per far "scaricare" l'organismo) e prendo una pilloletta naturale di cui non ricordo adesso il nome per non vanificare comunque i mesi e mesi di trattamento.

Ho da chiedervi 3 cose:

1) Non ho notato a distanza di un anno miglioramenti, anzi la caduta continua più o meno con la stessa frequenza di prima, possibile??

2) non ho avuto effetti collaterali descritti nel foglio illustrativo del prodotto, ma è da 8-9 mesi che avverto stanchezza e dormo più che in passato, ho cali di concentrazione che prima non avevo mai avuto (me ne accorgo perchè sono studente universitario), ho messo su 4-5 kg continuando a mangiare e praticare attività fisica nella stessa misura di prima, a volte ho stati di ansia o di leggera depressione, cosa che mai avevo avuto nella mia vita.
Preoccupato, ho letto su internet, su dei forum, testimonianze di diversi ragazzi che a quanto pare in seguito ad assunzione costante di finasteride, avrebbero avvertito i medesimi disturbi, Voi che ne pensate in merito??

Comunque faccio ogni 6 mesi analisi complete (comprese urine, testosterone, PSA) e finora è tutto ok!

3) Ci sono altri rimedi, diversi e magari privi di effetti collaterali, per bloccare la caduta o ancora meglio per favorire la ricrescita??
Sono calabrese e mi hanno detto i miei dermatologi di fiducia che si inizia a parlare di "FATTORI DI CRESCITA", di che si tratta ed a chi ci si può rivolgere???

Vi Prego di fugare questi miei dubbi, grazie!!!!!!!
[#1]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,5k 304 152
Gent.le pz
Fermo restando che la sua sia una alopecia androgenetica, cosa più che probabile, la terapia con finasteride e con minoxidil ha certamente indicazione.
Bisogna comunque tener presente che esistono dei "not responders", cioè che vi è una piccola parte di soggetti che non rispondono alla terapia (motivi genetici , prevalentemente).
Non condivido lo "scarico" ogni 6 mesi perchè non ne afferro il senso , visto che il nostro scopo è di inibire l'enzima nella maniera più completa e permanente possibile. Ma non è il punto.
se dopo 1 anno di cura non ha visto risultati è possibile che non vene siano di ulteriori. Va rivalutata la diagnosi e la terapia.
Per quanto riguarda i disturbi , mi pare che i riferiti siano comunque troppo generici per ricondurli con certezza al farmaco, che può invece dare quelli di natura "sessuale" per lo stesso meccanismo d'azione del farmaco ( su tappe di trasformazione ormonale;l'eccesso di T non trasformato i DHT può spostare le trasformazioni verso ormoni femminilizzanti). Tutto torna alla normalità comunque alla sospensione.
Immagino in finale che si parlasse di PRP.
Siamo ancora in fase di rilettura dei primi dati ;ma non sembrano del tutto soddisfacenti.
cordialità

Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2]
dopo
Attivo dal 2011 al 2017
Ex utente
Gentile Dottore, innanzitutto grazie per la risposta esauriente.
Sì, le riconfermo che si tratta di alopecia androgenetica, in primis perchè entrambi i medici specialisti che mi hanno visitato hanno riscontrato tale problematica, e poi perchè anche dall'evidenza empirica, le confermo che in famiglia, specie dalla parte paterna, ho diversi parenti con profonde stempiature avanti (ma nessuno calvo). Mio padre, anche è molto stempiato sul davanti ma ha tutti i capelli dietro.

La cosa che mi ha spinto però a fare una cura, è che io, a differenza di tutti i miei parenti più stretti, che sono affetti da calvizie solo nella parte anteriore sopra le tempie per intenderci, ed hanno 40-50 anni, sto notando una regressione molto rapida e temo possa proseguire anche oltre le semplici stempiature anteriori (che alla fine non mi dispiacerebbero).

I due specialisti però sono stati concordi nell'indicare come unica strada possibile ed efficace l'assunzione della finasteride.
Per l'alopecia androgenetica non ci sono strade più efficaci per arrestare completamente la caduta??? Anche se assai più costose, purchè diciamo prive di effetti collaterali importanti..
[#3]
dopo
Attivo dal 2011 al 2017
Ex utente
Ed ancora, il trapianto dei capelli, ora che sono a soli 23 anni e la caduta ancora ha interessato solo piccola parte della zona frontale e temporale, potrebbe essere una soluzione definitiva??
Potrebbe consigliarmi qualche Specialista a cui rivolgermi nella fattispecie??
Quì da me in Calabria mi risulta che nessun medico si occupi di trapianto dei capelli.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa