Utente 816XXX
Buongiorno,

ho 54 anni e da ormai 30 sono in cura per una ipertensione essenziale. Entrambi i miei genitori ne soffrirono e sono un soggetto iperemotivo.

Per tutto questo lasso di tempo sono stato curato con betabloccante metroprololo tartrato 200mg a rilascio prolungato (che controlla anche una tachicardia e soprattutto per questo motivo la terapia non è mai stata modificata) con risultati abbastanza soddisfacenti (valori pressori medi 140/85).
Ora, causa una situazione famigliare deteriorata e fonte di un forte stato d’ansia che non riesco a controllare e che mi provoca insonnia con le inevitabili conseguenze negative collaterali anche i valori pressori si sono innalzati a 170/180-90/95.
Mi sono rivolto al mio medico curante il quale mi ha indicato quale terapia 15/20 gocce Lexotan al bisogno, modificato il tipo di betabloccante (utilizzavo il generico, ora Lopresor retard) ed aggiunto 1 cps Pritor 40 (quest’ultima da iniziare ad assumere tra circa 10gg qualora i valori rimanessero inalterati).
I miei quesiti, dando per scontato che la terapia sia corretta, sono i seguenti:

-Il Lexotan è davvero da usarsi al bisogno o andrebbe utilizzato con regolarità per un dato periodo di tempo? E’ significativo il rischio di assuefazione?

-In effetti iniziata da 1 settimana la terapia con Lopresor, assunto con la prima colazione, i valori sono leggermente scesi (mattino 160/90 tardo pomeriggio 140/85);è quindi possibile che il generico non sia affidabile quanto il Lopresor?

- Temo che l’aggiunta del Pritor possa provocarmi un ipotensione con successive conseguenze: esistono rischi in tal senso?

Grazie anticipato per la cortese attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Rispondo sequenzialmente alle sue domande:
1) Il Lexotan può essere usato sia al bisogno sia (e credo che il suo caso lo richieda) per cicli, interrompendo poi progressivamente (evitare terapia a lungo termine evita l'assuefazione e la dipendenza)
2) A volte i farmaci generici non sono altrettanto efficaci dei "brand"
3) L'aggiunta del Pritor è stata correttamente consigliata (introduzione della terapia in caso di necessità), ma eviterei il dosaggio dei 40 mg e forse è preferibile iniziare con il 20 mg.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 816XXX

Iscritto dal 2008
Dr. Rillo vorrei innanzitutto ringraziarLa per la cortese risposta e se non approfitto troppo vorrei chiederLe:

un ciclo di lexotan quanto dovrebbe durare al max? Le 8 settimane di cui fa riferimento il "bugiardino"?

i valori attuali che le ho indicato (mattino 160/90 tardo pomeriggio 140/85) necessitano a Suo avviso dell'introduzione del Pritor?

Grazie ancora, mi scusi per il disturbo ulteriore

Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sia per il Lexotan sia per il Pritor deve far riferimento ai rispettivi medici di sua fiducia. Noi di MI non possiamo fare terapia a distanza. Saluti