Utente 272XXX
Ho assunto vari tipi di creme e farmaci per combattere la cheilite angolare che inizialmente il medico di base pensava fosse un herpes. Mi hanno visitato due specialisti ma non sanno che darmi, oltre a quello che già ho assunto. Ho fatto gli esami del sangue e sono nella norma.
Questo è quello che ho assunto negli ultimi 10 mesi senza risultati (tutti prescritti dal medico di base e dagli specialisti).
Aciclovir crema
Aciclovir pastiglie
Betadine
Olio di Vea
Fucidin
Lomexin
Canesten
Aureomicina
Cicatrene crema
Gentamicina
Cortidro
Immunoskin Plus
Supradyn vitamine
Lievito di birra
Tabebuja

Cosa posso fare? Mi fanno tanto male, ho i tagli in entrambi i lati della bocca da 10 mesi, con sangue, crosticine, siero e pus che esce. A contatto col cibo si arrossano le commissure e mi provocano molto dolore.


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, le cause di cheilite angolare possono essere diverse. Ha particolari carenze vitaminiche? Soffre di patologie allergiche? Di dermatite atopica? Ha problemi di occlusione dentaria?
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Ho fatto gli esami del sangue e i medici dicono che sono normali (li hanno confrontati anche con i miei esami del sangue degli anni passati).
Non ho problemi di occlusione dentaria in quanto ho portato l'apparecchio 15 anni fa e il dentista mi ha sistemato tutti i problemi (soffrivo di schiocco mandibolare e sovraffollamento di denti).
Patologie allergiche non ne ho.
E' cominciato tutto a gennaio 2012 con il primo herpes della mia vita, avevo due bollicine sul labbro inferiore che poi sono scoppiate; il medico di base ha confermato che era herpes, mi ha ordinato aciclovir pastiglie e aciclovir in crema e mi è passato tutto; è anche per questo che nei mesi successivi, quando mi sono comparsi i tagli agli angoli della bocca, pensava fosse herpes.
Il medico mi ha detto che potrei fare una cura antibiotica oppure con bocozym. Cosa mi conviene fare?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Guardi, la localizzazione ad entrambi i lati della bocca non mi fa pensare ad un'infezione herpetica. Per poter più facilmente affrontare il suo quadro bisognerebbe valutare direttamente le sue lesioni. Ha consultato uno specialista dermatologo?
[#4] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
I dermatologi mi hanno ordinato vitamine (supradyn e immunoskin) e prodotti idratanti per la pelle ma non vedo risultati. Io fisicamente mi sento bene, non ho depressione, stress, affaticamento.
Nelle ultime settimane l'unica cosa che ho scoperto casualmente che mi fa stare bene è l'alcol o i disinfettanti a base di alcol: se li applico sulle piaghe, dopo qualche ora si seccano, si chiudono e per 4-5 giorni non ho niente. Poi però si riaprono. Ho provato ad applicare quotidianamente alcol e anche se le piaghe non c'erano mi si sono bruciate le labbra. Il medico dice che non devo applicare alcol perchè altero le naturali difese protettive della pelle e peggioro la situazione.
Secondo lei, è un fungo? La candida? Potrei provare con la cura di antibiotici per bocca? O altre creme? O esami particolari?
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La candida è una delle diagnosi differenziali. Provare una terapia non è corretto in quando sarebbe necessaria una diagnosi che preceda un trattamento. La cheilite angolare è un disturbo cronico, dopo una terapia d'attacco è necessaria una di mantenimento, ma ciò dipende dalla causa che l'ha scatenata. Se ad esempio fosse di natura allergica, come quelle di natura irritativa, dovrebbe evitare le sostenze che le danno tale reazione; se fosse di natura micotica effettuare una terapia mirata e poi mantenere il quadro abolendo le cause che generano questo disordine. Le forme da carenze vitaminiche ovviamente di gestiscono con l'assunzione di compessi vitaminici.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta, molto completa e chiara!
Pensavo che la cheilite fosse una cosa facilmente risolvibile con una pomata e qualche pastiglia e che una volta curata non ritornasse più, invece vedo che non è così facile da combattere e moltissime persone ne soffrono.
Grazie ancora, Saluti
[#7] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Di nulla. Mi tenga aggiornato.
[#8] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Gent.mo Dott. Mattozzi, come mi aveva chiesto, la aggiorno sulla situazione della mia cheilite.
Ho continuato a disinfettare i lati della bocca con l'alcol; disinfettavo una volta al giorno, finchè i tagli non erano più infetti e diventavano sempre più rosa e piccoli, poi si sono seccati e suturati e ho smesso di disinfettare.
Nel frattempo ho anche fatto una cura con becozym alto dosaggio, ora non mi sono più venute fuori da circa un mese.