Utente 278XXX
Salve gentili medici,

Come mai un uomo sano, perde virilita' e capacita' erettiva con l'eta'?

Intendo un 60 enne non e' prestante come un 20 enne, quali sono le cause?
Ormonali, circolatorie ecc.. cosa si puo' fare per mantenere sana e prestante la propria virilita'?

A che eta' inizia questo lento e inesorabile declino?
Grazie Mario.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

purtroppo con il passare del tempo il nostro organismo va in contro ad un fisiologico invecchiamento che a livello si manifesta con la riduzione del testosterone attivo, aterosclerosi arterie peniene, ridotta elasticità delle strutture del pene, ridotta efficienza delle terminazioni nervose, incremento dello stimolo erotico minimo efficace associato ad erezione ecc. Si viene a determinare quello che normalmente si definisce andropausa che rimane una cosa fisiologica la cui insorgenza e così lenta e graduale che è difficile stabilire l'età di inizio che oltre tutto è variabile da individuo ad individuo.
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,

purtroppo con il passare del tempo il nostro organismo va in contro ad un fisiologico invecchiamento che a livello si manifesta con la riduzione del testosterone attivo, aterosclerosi arterie peniene, ridotta elasticità delle strutture del pene, ridotta efficienza delle terminazioni nervose, incremento dello stimolo erotico minimo efficace associato ad erezione ecc. Si viene a determinare quello che normalmente si definisce andropausa che rimane una cosa fisiologica la cui insorgenza e così lenta e graduale che è difficile stabilire l'età di inizio che oltre tutto è variabile da individuo ad individuo.
[#3] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dott. Scalese,

capisco che sia personale, ma indicativamente quando inizia a vedersi tale declino dopo i 40?

Io a 32 ho ancora la prestanza di quando ne avevo 20'?

Che cosa mi consiglia per mantenermi aitante?

Grazie tanto Mario
[#4] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Orientativamente dopo i quaranta anni ma non è una regola.
Prima di una prescrizione terapeutica è necessario eseguire esami del sangue comprensivo di profilo ormonale quali il Testosterone: ne parli con il suo andrologo per un ceck-up più completo.