Utente 158XXX
Gent.mi dottori, a novembre a seguito di un esame citologico, mi è stata confermata la diagnosi di un basalioma sulla spalla destra. Una volta asportato, l'esame istologico riportava quanto segue:
Cute sede di focolai di iperparacheratosi, spongiosi, esocitosi linfocitaria epidermica con spore fungine a livello dello strato corneo infundibolare associati a flogosi cronica periannessiale. utile rivalutazione clinico dermatologica per escludere una micosi superficiale,

Il dermatologo dell' IFO a cui ho fatto leggere il referto, mi ha detto che non si trattava di basalioma e non mi ha prescritto cure in quanto se pure c'era una micosi, con l'intervento non c'è più nulla. Il mio medico curante invece ritiene di dover fare altre indagini. Per il momento, il dermatologo mi ha solo prescritto un patch test e 2 prick test, in quanto soffro di dermatite seborroica e secondo lui, le altre chiazze rosacee che mi compaiono su schiena e decolletè sono una forma di allergia. Volevo chiedervi cosa ne pensate del referto istologico. Grazie a tutti e buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
difficile, in dermatologia, separare un esame istologico dal quadro clinico sovrastante. Questo perchè, infatti, la diagnosi si fa unendo sia la clinica che l'istologia. Direi quindi che , se come è, il dermatologo che l'ha in cura è persona degna di fiducia, stia a quanto le è stato detto perchè lui conoscce il caso

Saluti