Utente 282XXX
Gentilissimo dott. Beretta ,
Chiedo il suo parere in merito alla mia situazione prendendo spunto da una sua risposta

Recentemente a seguito di un calo del desiderio e della qualità' delle erezioni mi sono sottoposto a degli esami da cui e' emerso un valore delle gonadotropine molto basso , lh e fsh a 1.1 mUI , il testosterone libero a 6 pg (v.n 9-45) ed il testosterone totale a 417 ng.mentre Prl, estradiolo, tsh , ft3 e ft4 shbg sono regolari.
Aggiungo che in passato ho eseguito analoghe analisi e l' fsh e' sempre stato molto basso.
Il miol medico curante dice che devo ricorrere ad una terapia sostitutiva a base di iniezioni di testosterone a vita .
Lei ritiene che una terapia al gnrh sia possibile.?

Potrebbe indicarmi i principi attivi , se non il nome del farmaco?

Cosa ne pensa dei risultati dei miei esami?

La ringrazio in anticipo per la Sua attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

prima di pensare ad una terapia bisogna cercare di capire la causa che giustifichi perché lei ha le gonadotropine basse.

Quali indagini diagnostiche ha già fatto oltre alle indagini ormonali riportate?

Infine il principio attivo dei farmaci che contengono il GnRH è lo stesso GnRH.

Un cordiale saluto.





[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dott. Beretta

il problema è proprio quello, perchè ho le gonadotropine basse? Tempo fa ho effettuato un test al gnrh ed è emerso che mentre l' LH aveva una "buona responsività" l' FSH in pratica non si muoveva. ( poi un noto endocrinologo mi ha detto che per lui era normale tutto cio)

Come potrà immaginare sono stato da molti medici ma nessuno si è mai posto questa domanda ne tantomeno ha azzardato ipotesi. Quasi tutti mi hanno detto che i valori sono da considerarsi normali.
Di mia iniziativa mi sono sottoposto ad una risonanza magnetica dell' ipofisi ed è risultato tutto regolare.

Da quanto leggo una delle cause potrebbe essere un eccessivo feedback negativo esercitato dagli estrogeni ma in tutte gli esami effetttuati non ho mai avuto l'estradiolo alto.
Lei pensa che debba sottopormi ad altri esami ?( sono disponibile anche ad esami intrusivi se servisse)

Leggo di test al clomid ma poi se si stabilisce che con il clomid l'ipofisi risponde cosa si fa?

La prego di aiutarmi e la ringrazio ancora
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ma quali problemi clinici lei manifesta?

Cordilai saluti.
[#4] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2012
Premesso che per me e' un privilegio confrontarmi con un medico esperto come lei e non lo dico per piaggeria.


Sintetizzo la mia storia clinica :

In passato , puberta' ritardata ., ( e comunque scarsa virilizzazione) ; oligoastenozoospermia , operato di varicocele. Dopo un anno avevo gli stessi valori. Grazie al metrodin sono riuscito a diventare padre con il numero di spermatozooi triplicato dopo tre mesi di iniezioni.

Attualmente , scarsa libido ed erezioni deboli. Molta fatica nella seconda parte della giornata.

Capisco che i sintomi siano importanti ma valori di gonadotropine cosi' bassi hanno anche un significato clinco? Ho delle preoccupazioni anche per la mia salute futura con quei valori.

A suo avviso ,cosa devo fare? La prego non mi risponda che devo andare da un medico reale , l'ho gia fatto senza successo.

Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vista la situazione clinica che ci racconta, da questa postazione, invece le posso proprio solo dire di risentire il suo medico di riferimento e poi in diretta e a ruota un esperto endocrinologo.

Ancora cordiali saluti