Login | Registrati | Recupera password
0/0

Esame citologico ago aspirato tiroideo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Esame citologico ago aspirato tiroideo

    Salve Gentilissimi Dottori,

    Vi scrivo perché sono terrorizzata in seguito alla scoperta di un grosso nodulo alla tiroide lo scorso 4 aprile.

    L'ecografia dice questo:

    Dismogenea per marezzatura ipoecogena diffusa su tutto l'ambito ghiandolare, aspetto questo caratteristico delle forme flogistiche croniche e confermato dal rilievo powercolordoppler di intensa e disomogenea distribuzione degli spot vascolari.
    Inoltre a destra, in sede istmica destra, si segnala grossolana formazione nodulare, ovoidale, isoecogena dismogenea per lacune colloidi, delle dimensioni di mm 39.1 x 22.9 x 37.4.
    Detta formazione presenta vascolarizzazione periferica e tralci vascolari approfontandesi al suo interno.

    gli esami del sangue:

    TSH 4.17
    Complemento C3 89
    FT3 3.58
    FT4 0.89
    Ab anti Microsomiale 100
    complemento c4 13
    ab anti Tireoglobulina 100
    C.E.A 1.17
    T.P.A. 61.2
    Tireoglobulina 32.1
    E infine , il risultato dell' ago aspirato ( il quale mi ha gettata nel panico più assoluto ):

    Numerose emazie, istiociti talora contenenti emosiderina, linfociti, GRUPPI DI TIREOCITI MONOMORFI TALORA IN TRASFORMAZIONE ONCOCITARIA, QUALCHE AGGREGATO MICROFOLLICOLARE.
    Il reperto è compatibile con la diagnosi di gozzo, la presenza di microfollicoli e numerosi oncociti consiglia di tenere il caso sotto controllo.


    L'endocrinologo dapprima mi ha consigliato di continuare con eutirox 100 fino a giugno e ripetere l'ago aspirato, e poi, dato il mio panico e terrore, ha consigliato l'asportazione chirurgica del nodulo.

    Cortesemente, Voi sapreste dirmi se si tratta di adenoma o carcinoma ? Io non voglio che mi venga asportata tutta la tiroide. Lo so che col solo esame citologico non si può fare una diagnosi precisa, ma tutti questi dati Vi fanno propendere per benigno o maligno ?

    Confido in un Vostro riscontro

    Cordiali Saluti.






  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 9100 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Gentile utente,
    la risposta l'ha già data Lei
    >>>>
    Lo so che col solo esame citologico non si può fare una diagnosi precisa, ma tutti questi dati Vi fanno propendere per benigno o maligno ?<<<<<<

    La diagnosi citologica di adenoma, non e' possibile farla. Infatti solo l'invasione o meno vascolare puo' porre chiaramente in evidenza la diagnosi diferenziale tra il carcinoma e l'adenoma. Tale diagnosi e' possibile farla solo mediante un esame istologico estemporaneo che viene effettuato sul pezzo operatorio.

    Quindi non è possibile dare una risposta precisa al Suo quesito!
    Cordiali saluti


    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Gentilissimo Dottor Catania,

    innanzitutto La ringrazio tantissimo per questa Sua risposta. Vorrei dire che da quando ho ritirato il risultato dell'esame citologico, ogni medico che ho consultato mi ha sempre ribadito che non necessito di alcun intervento chirugico (sempre che il nodulo non si ingrossi ulteriormente). In ogni caso, certo, capisco che solo l'esame istologico può dare una risposta definitiva. I medici dicono che la presenza di oncociti non denota necessariamente una patologia di tipo maligno. Dunque quello che posso fare è solo controllare che non aumenti di dimensioni (dal momento che è di circa 4 cm ).

    Ma c'è un altro problema che davvero non so come fronteggiare: la carenza di ferro, che non riesco a capire da dove provenga, se dall'ipotiroidismo o dal nodulo ( il quale, come si evince dall'ecografia è anche vascolarizzato). E' da circa un anno che perdo molti capelli, e quello che più mi angoscia è che sembrano non voler ricrescere. Cioè, si nota che c'è stato un certo svuotamento. E tra l'altro sono già due mesi che assumo Ferrograd.

    Se il nodulo fosse rimosso, il ferro aumenterebbe ? Inoltre sono due mesi che assumo anche Eutirox 100 mcg.

    La saluto, rinnovando la mia gratitudine per la Sua risposta.

    Cordialmente,

    R.



  4. #4
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Gentilissimi Dottori,

    lunedì scorso ( 16 giugno) ho effettuato un nuovo agoaspirato sul mio nodulo tiroideo che ha dato questo per risultato:

    GLI STRISCI IN ESAME SONO CARATTERIZZATI DA NOTEVOLE CELLULARITà E SCARSA COLLOIDE. SONO PRESENTI EMAZIE E GRUPPI O LEMBI DI TIREOCITI CON LIEVI DISMETRIE NUCLEARI MA CHE SPESSO ATTEGGIANO A MICROFOLLICOLI.

    REPERTO COMPATIBILE CON LA DIAGNOSI DI PROLIFERAZIONE FOLLICOLARE DELLA TIROIDE.

    L'anatomo patologo che ha eseguito la biopsia mi ha consigliato l'intervento chirurgico, anche se ha detto che non è urgente.

    Voi cosa mi consigliate ? Devo preoccuparmi ? Si capisce se è benigno o maligno ?

    Vi prego, rispondetemi al più presto, sono terrorizzata ( al pensiero di una eventuale radioterapia ).

    Cordialmente

    R.



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 9100 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Le Sue preoccupazioni sono ingiustificate : perchè temere una terapia che probabilmente non dovrà eseguire poichè si tratta con probabilità elevate di una lesione benigna, anche se solo l'istologico potrà fornire una conferma definitiva ?


    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  6. #6
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Grazie mille Dr Catania, leggo con piacere la Sua risposta, La ringrazio infinitamente, non sa quanto mi sento risollevata. La terrò aggiornata su tutti gli sviluppi a venire.

    Grazie ancora infinitamente

    R.



  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve gentilissimi Dottori,

    in data 11 luglio ho consultato un chirurgo il quale mi opererà in settembre di EMITIROIDECTOMIA. Ora mi chiedo, si formeranno nuovi noduli sulla porzione di tiroide restante ? E qualora la ghiandola fosse asportata in toto, Eutirox supplirebbe a tutte le funzioni della tiroide ? E la calcitonina ? Chi la produrrebbe in assenza di tiroide ? Sempre Eutirox ?

    Vorrei gentilmente sapere se Eutirox possa sostituire l'intera ghiandola.

    Cordiali Saluti

    R.



  8. #8
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Nessuna risposta ? Vi prego, sono tanto preoccupata.



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 843 Medico specialista in: Endocrinologia

    Perfezionato in:
    Diabetologia e malattie del metabolismo

    Risponde dal
    2004
    La cosa piu' indicata in questi casi e' quello che fara' a Settembre, cosi' come indicatole dal chirurgo. I passi successivi, saranno dettati dall'esito dell'esame istologico.


    Dr. Sergio Di Martino
    Specialista in Endocrinologia
    www.endocrinologodimartino.com

  10. #10
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Dottor Di Martino,

    mille grazie per la risposta che mi ha fornito. Quello che mi preoccupa è che una volta che viene asportata tutta la ghiandola (cosa che mi è stata consigliata vivamente perché con una tiroidite di hashimoto si formerebbero nuovi noduli) mi verrà a mancare anche il calcio ?

    Il chirurgo che mi opererà è della scuola di orientamento "ottimista", dice che si renderà conto se si tratta di adenoma o carcinoma durante l'operazione (presumo facendo analizzare il pezzo operatorio seduta stante ! ), non vorrei ritrovarmi con nuovi noduli in futuro e con un collo sfregiato !

    Tra l'altro ora sono in procinto di chiedere un nuovo consulto per ernia iatale e esofagite da reflusso, sono conciata malissimo !

    Comunque la ringrazio ancora vivamente.



  11. #11
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Gentilissimi Dottori,

    a metà ottobre sarò sottoposta a intervento di tiroidectomia totale, ma ora la cicatrice mi sta ossessionando... Credete che con un nodulo di mm 36.5 x 38.8 x 25.0 (ho fatto l'ecografia la settimana scorsa, ha cambiato leggermente forma) potrei tentare la Mivat?

    Vi prego di rispondermi, sono davvero esasperata, il mio unico scopo di vita sembra essere diventato quello di non ritrovarmi con un collo sfregiato.

    Cordiali Saluti.



  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 843 Medico specialista in: Endocrinologia

    Perfezionato in:
    Diabetologia e malattie del metabolismo

    Risponde dal
    2004
    La Mivat con queste dimensioni non e' praticabile, un chirurgo bravo puo' pero riuscire a limitare a pochi centimetri la cicatrice.


    Dr. Sergio Di Martino
    Specialista in Endocrinologia
    www.endocrinologodimartino.com

  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 9100 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Per un approfondimento Le allego un articolo pubblicato dal dr.
    Di Martino su questo sito

    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=32143

    Cordiali saluti


    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  14. #14
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Dr Di Martino e Dr Catania,

    dunque devo proprio rassegnarmi, ma è questo quello che volevo sentirmi dire, che il mio caso non è compatibile con la Mivat, cosicché possa mettermi l'anima in pace e non avere rimorsi in futuro. Oh, Dr Catania, l'articolo che Lei mi allega, e per il quale La ringrazio, dice addirittura che nei casi di tiroidite questa tipologia di intervento sarebbe controindicata.

    Vi ringrazio infinitamente per la tempestività con cui mi avete risposto.

    Buona lavoro e cordiali saluti.

    R.



  15. #15
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Egregi Dottori,

    lo scorso 14 ottobre finalmente sono stata sottoposta a inetrvento di emitiroidectomia per il nodulo in proliferazione follicolare. Ora che ho ricevuto l'istologico, vorrei che Voi poteste dare un'occhiata a quanto segue:

    Informazioni cliniche:
    Lobo destro e istmo

    Descrizione macroscopica:

    Lobo tiroideo di 7x4x3 cm con istmo di 3x1 cm. Al taglio presenza di formazione nodulare di diametro massimo di 4 cm in parte cistica ed emorragica.

    Diagnosi istopatologica.

    Gozzo nodulare con diffusa tiroidite follicolare con presenza di alcune cellule oncocitarie.

    _________________

    Ora mi chiedo: posso stare tranquilla con queste cellule oncocitarie?????? Mi hanno detto che è tutto benigno, sia l'equipe che mi ha operata che il mio endocrinologo. Datemi un parere, Vi prego.

    Cordiali Saluti.



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 843 Medico specialista in: Endocrinologia

    Perfezionato in:
    Diabetologia e malattie del metabolismo

    Risponde dal
    2004
    Probabailmente il referto parla di tiroidite linfocitaria, in cui spesso le cellule oncocitarie sono presenti.
    Per il resto il referto mi sembra buono.
    Stia sotto controllo dal suo endocrinologo, che suppongo sia in contatto sia con l'equipe chirurgica che l'ha operata che con l'anatomia patologica che ha eseguito l'esame istologico, a cui eventualmente puo'chiedere ulteriori eventuali delucidazioni.


    Dr. Sergio Di Martino
    Specialista in Endocrinologia
    www.endocrinologodimartino.com

  17. #17
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve Dottore,

    sì soffro di hashimoto, e comunque sia il mio endocrinologo che il chirurgo che mi ha operata mi hanno assicurato dell'esito benigno. In ogni caso nei prossimi mesi farò un'altra ecografia per monitorare il restante lobo che tra l'altro non funziona per niente ( a 3 settimane dall'intervento avevo un TSH pari a 17).

    La ringrazio per avermi risposta così rapidamente!

    Cordialmente,

    R.



Discussioni Simili

  1. Dosaggio ottimale eutirox
    in Endocrinologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 14/04/2008, 08:52
  2. Sospetta neoplasia tiroide
    in Endocrinologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17/03/2008, 23:50
  3. Tiroide tir 3
    in Endocrinologia
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 17/03/2008, 09:15
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12/03/2008, 19:20
  5. Risultato ago aspirato tiroide
    in Endocrinologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/06/2008, 08:59
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896