Utente 659XXX
Buongiorno Gentili Dottori,
ho sofferto circa tre anni fa da attacchi ansia e attacchi di panico, sono stata curata da un bravo psichiatra ne sono uscita dopo circa due anni di terapia (con xanax e zoloft),in quel periodo era andata a convivere con un ragazzo e il dott. mi aveva detto che era il probabile distacco dalla mia famiglia che mi aveva portato a questo e forse il ragazzo che era sbagliato.
DAll'ora sono stata sempre bene(anche se il mio carattere è perennemente ansioso)ho avuto però il compromesso della mia nuova casa circa due settimana fa e esattamente due giorni prima ho avuto una forte tachicardia e attacco di ansia fortissimo....ho chiamato subito il mio dottore di base e mi ha dettto di prendere alla mattina lo xanax 0,50 mezzo alla mattina e mezzo alla sera e in più prima di dormire 15 goccine di EN.
Gli attacchi di panico sono lievissimi (mai paragonabili a 3 anni fa..che non riuscivo nemmeno a uscire di casa!!!) il mio problema ora è che di notte mi sveglio e non riesco più ad addormentarmi...quindi di conseguenza ho un sonno terribile durante il lavoro!!...
Ora il dottore di base mi ha detto di non prendere più il mezzo xanax alla sera e di prendere solo le 15 goccine di En...(dice che PROBABILMENTE Xanax e EN non sono compatibili insieme....)
Io però cosi non mi sento sicura all'idea di non prendere più lo xanax alle 17!!!!!
La visita con il mio Psichiatra è al 10 maggio e nel frattempo vorrei chiedere delucidazioni a Voi gentili Dottori.,
Grazie di cuore e buona giornata
Laura
p.s.
due mesi fa ho fatto anche la RAdio IOdio Terapia per guarire dalla Ipertiroidismo...non so se c'entra...ma Vi Aggiorno

[#1] dopo  
Dr. Claudio Lorenzetti

24% attività
4% attualità
12% socialità
VIGEVANO (PV)
BIENTINA (PI)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
la terapia cel Disturbo di panico è solo marginalmente basata sull'uso delle benzodiazepine (es. Xanax e EN)è cioè in fase acuta, in seguito questi farmaci devono essere assolutamente sospesi in quanto forieri di dipendenza, assuefazione, depressione secondaria, disturbi cognitivi e disturbi del sonno. La terapia vera e propria è basata invece sull'uso degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Zoloft è uno di questi), che invece devono essere assunti per un periodo prolungato e in modo continuativo. Associare infine EN e Xanax francamente non ha molto senso.
Cordialmente.
Dr. Claudio Lorenzetti

[#2] dopo  
Utente 659XXX

Grazie mille Dottore.
Quindi cosa mi consiglia di fare nel mentre che aspetto la visita con il mio Psichiatraper il 7 maggio?
Cordialmente
Laura

[#3] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Segua le indicazioni del suo medico di base. Lo specialista in oggni caso perfezionerà la terapia nella maniera già indicata dal collega.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
ad integrazione di quanto già espresso dal collega, posso aggiungere che potrebbe essere opportuno valutar in accordo con il suo psichiatra un eventuale sostegno/approfondimento psicoterapeutico/psicologico che le possa essere di ulteriore contributo.
Cordialmente
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#5] dopo  
Utente 659XXX

Grazie ancora,
vorrà dire che da oggi prenderò mezza pastiglia di xanax 0,50 alla mattina e alla sera 15 goccine di EN.
Spero che mi passi questo senso di sonnolenza e di nervosismo che mi perseguita...anceh se sinceramente senzsa lo xanax alla sera non mi sento tranquilla..............

[#6] dopo  
Utente 659XXX

cari Dottori,
sono finalmente andata dal mio psichiatra (specializzato in attacchi di panico)per ora mi ha prescritto per due settimane mezza pillola di xanax 0.50 alla mattina e se ci fosse necessità mezza al pomeriggio.
E alla sera per addormentarmi dalle 4 alle 10 goccine di Minias....vuole vedere se cambia qualcosa xè poi a fine mese avrò un altra visita con associato un psicologo(o psicoterapeutico non ricordo.....)

Mi ha ha riferito che non si tratta più di attacchi di panico come anni fa ma bensì' di forte ANSIA.

E vuole capire con aiuto di un collega forse più adatto le origine di questa ansia e combatterla.....

ma questo Minias a volte mi fa svegliare ancora di notte e mi trema forte il cuore!!

helppppppppppppppp

[#7] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Come già detto in precedenza la terapia causale del disturbo da attacchi di panico e dei disturbi d'ansia in generale non si basa sulle benzodiazepine (xanax, minias) ma su antidepressivi, più spesso della famiglia degli ssri (inibitori selettivi del reuptake della serotonina). La terapia con bzd non uò essere protratta per periodi lunghi per il rischio di assuefazione e dipendenza. Non mi è chiaro perchè il suo psichiatra non abbia ancora impostato la terapia in questo senso.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#8] dopo  
Utente 659XXX

Gentile Dottore
ho l'apppuntamento con il mio psichiatra i primi di giugno....al telefono mi ha già detto che mi cambierà cura integrando psicofarmaci.
GRazie di cuore
Laura