Utente 297XXX
Salve,
vorrei esporvi il mio caso. L'estate scorsa avvertivo un fastidio nella zona perianale e notai un gonfiore un pò strano. Pensai alle emorroidi o ad un'irritazione per sudore e caldo, passò una settimana, la cosa si risolse da sola e non ci ho pensato più.
La vigilia di Natale si è ripresentata la medesima situazione nel medesimo punto. Non poteva essere il caldo e così ho deciso di rivolgermi al dermatologo. Tra le feste e la prenotazione la visita è avvenuta a circa 20 gg di distanza quando ormai il fenomeno era sparito ed era rimasta solo una leggera irritazione. La dottoressa sulla base dei sintomi che le ho descritto (tra cui anche il presentarsi del problema in periodi di stress) ha sospettatato si trattasse di herpes genitale e mi ha prescritto delle analisi del sangue i cui risultati sono stati i seguenti:

Antiherpes virus 1 IgG risultati: 1,70 unità: U.A. valori: <8,5 negativo / tra 8,5 e 11,5 Dubbio / > 11,5 Positivo

Ab-antiherpes virus 2 IgG risultati: 38,5 unità UI/mL valori: negativo <20 /borderline tra 20 e 30 / Positivo >30

Ab-antiherpes virus 1-2 IgM Negativo

Da ciò abbiamo desunto che ero positivo all'herpes simplex 2 localizzato nella zona genitale.

La dottoressa non mi ha prescritto nessuna cura particolare e mi ha solo detto di tornare da lei quando avessi riscontrato nuovamente i sintomi.

Leggendo qua e là su internet (lo so che non si dovrebbe, ma la tentazione era forte) ho però riscontrato che le analisi del sangue non sono attendibili al 100% e così le ho rifatte in un altro laboratorio.

Risultato
Anticorpi anti herpes I e II IgG: risultato al limite
Anticorpi anti herpes Ie II IgM: risultato al limite

Ho notato che questo laboratorio non aveva distinto i risultati per i due ceppi di virus e così le ho rifatte in un altro laboratorio ancora

Risultato:
Anticorpi anti herpes I IgG risultato: 10,2* Unità: Ratio Valori: assenti fino a 0,9 / dubbio 0,9 - 1,1 / Presenti > 1,1

Anticorpi Anti Herpes II
IgG Assenti
IgM Assenti

Ora sembrerebbe che sono positivo a quello di tipo 1 e assolutamente negativo a quello di tipo 2

Vorrei tanto capirci qualcosa.

Grazie per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
direi che effettivamente i risultati sono un poco contrastanti tra loro, ma questo evidentemente potrebbe essere causato dalla fluttazione del titolo anticorpale, per così dire fisiologica, o dalla semplice differenza di sensibilità dei vari reagenti utilizzati nei kit diagnostici.
Le serve comunque poco sapere questo: se la certezza clinica è quella di herpes non fa molta differenza se possa essere stato coinvolto il tipo I piuttosto che il tipo II, poiché ambedue possono causare il fenomeno. Inoltre il virus erpetico vivrà nei nostri gangli nervosi per tutta la nostra vita, quindi non esistono attualmente trattamenti in grado di poterlo eradicare in modo definitivo.
Periodicamente potrebbe avere delle recidive ed in quel caso, se frequenti o fastidiose, potrà assumere antivirali per os, sempre prescritti dal dermatologo dopo aver avuto conferma della diagnosi.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dott. Brunelli,

grazie per la cortese e celere risposta.
In effetti m rendo conto che dal punto di vista della sintomatologia e della terapia applicabile non fa molta differenza con quale dei due ceppi sia venuto a contatto.
PARE però (sempre da quello che ho letto in rete) che il tipo 2 sia più "problematico" in termini di recidive e soprattutto rispetto ai periodi di rilascio asintomatico del virus (credo si dica così), che poi è la questione che mi crea maggiori problematiche soprattutto dal punto di vista psicologico.
Ad ogni modo vedremo in futuro che succederà.

grazie ancora.

Cordiali saluti e buon lavoro.