Utente 564XXX
Buongiorno,
Io ho scritto delle domande sul mio metabolismo nella sezione endocrinologia e non ho avuto risposta, forse perchè era la sezione sbagliata. Se leggete le domande in " possibile sindrome di cushing " troverete molte informazioni su di me e sul mio problema.
Ciò che voglio portare alla vostra attenzione oggi è questo:
Due anni fa feci la calorimetria ed emerse che il mio metabolismo era rallentato del 26%. La settimana scorsa ho rifatto quel test e il metabolismo è rallentato del 48,2%!
Io sono davvero disperata.sono a dieta da 5 anni e continuo ad ingrassare( il mio attuale peso è 105kg) . Vorrei dei consigli per favore. Se volete vi riscrivo ciò che ho scritto nel consulto "possibile sindrome di cushing".
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

non deve riscrivere nulla: la Sua situazione è di mia conoscenza.

Allo stato attuale, l'esame standardizzato che permette di ottenere risultati attendibili e con una stima di errore quasi vicina allo zero è il BIA o esame Bioimpedenziometrico.

Ricordi poi, come già spiegato in altri consulti, che seguire una dieta (drastica e dissociata) per un così lungo periodo significa rischiare perdita di massa magra (FFM) e conseguente attività metabolica rallentata!


Buona giornata.
[#2] dopo  
56458

dal 2014
La dietologa ha stimato la mia massa magra con un macchinario e mi ha detto che è un buona percentuale( forse 54% ma non sono sicura). La dieta che seguo da novembre non è più dissociata. Contiene proteine e carboidrati sia a pranzo che a cene. Il calo di metabolismo basale non è dovuto alla perdita di massa magra, almeno secondo la mia dietologa. Le diete dissociate che ho seguito per 4 anni e mezzo mi furono prescritte da colleghe dietologhe di cui io mi fidavo.mi è sempre stato detto che a pranzo si mangiano solo i carboidrati e a cena solo le proteine! Comunque ora seguo una dieta diversa.
La ringrazio per avermi risposto. La settimana prossima pubblico l'esito dei miei esami ematochimici.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
<<La dietologa ha stimato la mia massa magra con un macchinario e mi ha detto che è un buona percentuale( forse 54% ma non sono sicura).>>

Spero che Lei si sbagli sulla percentuale di massa magra (54%), perchè questo valore indicherebbe una percentuale notevolmente bassa a favore di quella grassa (46%), invece molto alta!

Se considera poi che di quella percentuale di massa magra (FFM) soltanto una parte è costituita da massa cellulare metabolicamente attiva (BCM)...si spiega come mai il Suo metabolismo sia davvero così poco attivo e quanto sia importante calcolare l'introito energetico della dieta oltre a bilanciare al meglio i nutrienti.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
56458

dal 2014
Buongiorno,vi scrivo i miei esami del sangue:
Glucosio 94(76-110)
Sideremia 47(25-156)
Omocisteina 7,7( 5-13,9)
Transferrina 233 (200-360)
Tibc 84(30-300)
Proteina c reattiva *5(0-0,50)
Elettroforesi: tutto nella norma tranne albumina *49(56-66)% e gamma *24(11-19)
Tiroide tutto nella norma
Prolattina *122( 2-25) nb: assumo 5 mg di risperdal al giorno
Insulina * 38(3-25)
Dhea-s 1,26(0,25-4,30)
Dhea 2( 0,2-10)
Cortisolo 6,5 ( 4,3-22)
Testosterone 0,2 (pre menopausa 0,15-0,8) ma io sono in menopausa
Testosterone libero 4,5(1-10)
Emocromo nella norma tranne mpv *7( 8-13)
VES *24( <15)
Cosa ne pensate? Cosa mi consigliate?
Grazie in anticipo
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

i valori della glicemia ed insulinemia basali evidenziano una forte insulino-resistenza (HOMA-IR = 8,82), frequente causa di incremento ponderale o di notevole difficoltà al dimagrimento, trattabile con regime dietetico ipocalorico-ipoglucidico + somministrazione giornaliera di Metformina.

Per quanto riguarda l'iperprolattinemia (prolattinoma?) ed i rimanenti valori alterati (proteina C reattiva, VES, ipoalbuminemia, ipergammaglobulinemia) è consigliabile un approfondimento specialistico, rispettivamente, Endocrinologico e Reumatologico.

Prego.
[#6] dopo  
56458

dal 2014
Grazie per la risposta. La prolattina dovrebbe essere di origine iatrogena( risperdal). Invece mi preoccupa l'insulina così alta. L'anno scorso era 20. La dottoressa mi disse che oltre i 25 è sintomo di insulinoma. Le risulta questa cosa?
[#7] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prego!

Mi scusi, mi era sfuggito il farmaco che assume.

Non credo si possa parlare di insulinoma, ma per queste alterazioni ormonali è consigliabile sentire il parere del Suo Endocrinologo di fiducia.


Buon pomeriggio.
[#8] dopo  
56458

dal 2014
Buongiorno,
La mia endocrinologa mi ha migliorato la terapia con metformina per fronteggiare l'aumento di insulina. A seguito della calorimetria il mio metabolismo è risultato 967 anziché 1831. A me sembra un valore bassissimo. Due anni fa era 1240. Vorrei sapere se nella sua esperienza ha avuto altri pazienti con un metabolismo basso come il mio. Inoltre vorrei sapere ( ragionevolmente con le limitazioni di un consulto a distanza), quali potrebbero essere le cause di un metabolismo così . È colpa della menopausa? Tiroide e surreni sono nella norma.
Grazie
[#9] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Salve.

Concordo a pieno con l' intervento farmacologico deciso dall' Endocrinologa.

Per quanto riguarda l' attività metabolica è consigliabile confrontarla anche con i risultati ottenuti tramite BIA, metodica attuale e più utilizzata per porre diagnosi certe.


Cordialità.

[#10] dopo  
56458

dal 2014
Buongiorno ,
Volevo confermare che la percentuale di massa magra è 54% . In effetti 46% di massa grassa non è poco, però penso che sia normale per una persona con un bmi di 40 . Se avessi un bmi di 40 e 75% di massa magra, sarei un culturista credo...
A proposito di culturismo, volevo chiedere se mi conviene fare un po' di pesi a casa x cercare di aumentare la massa magra( pesi da 2 kg).
Inoltre, invece dei 90min di cyclette che faccio ogni giorni, mi è stato consigliato di correre. Su internet però c'è scritto che chi ha bmi >25 rischia di rovinarsi le articolazioni correndo. È vero?
Grazie