Utente 453XXX
Mio marito ha avuto una TVP poptidea e femorale nel 2006(in seguito a tumore plurimetastatico), gli è stato prescritto il coumadin e lo ha assunto secondo le modalità indicate dal centro di riferimento per tenere sotto controllo l'INR, è quasi un anno e mzzo che lo prende, dai controlli con l'ecodoppler risulta che la trombosi è stata superata, ma nessuno dei medici si assume la responsabilità di sospendergli il coumadin. E'possibile sospenderlo? A che cosa va incontro se non lo interrompe e se invece lo prosegue?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Simone Carulli
24% attività
4% attualità
8% socialità
TREVIGLIO (BG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
è possibile sospendere la terapia anticoagulante dopo un singolo episodio di TVP solo qualora non vi siano altre importanti condizioni patologiche che aumentino la possibilità di una recidiva di malattia, con il grave rischio reale di una embolia polmonare.

Purtroppo la possibilità di sospendere la TAO è subordinata all'andamento del tumore metastatico; la sospensione potrebbe portare ad una nuova TVP ed ad una embolia polmonare; l'unica alternatativa valida (se vi è un problema di spostamento del paziente o nel riuscire ad effetuare i prelievi) è quello di passare ad una terapia con punture sottocute di eparina a basso peso molecolare.
Dovrebbe subire così un'iniezione al giorno ma potrebbe evitare i ripetuti controlli dei valori di INR.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio il dott. Carulli per la cortese e pronta risposta.
Le volevo inoltre chiedere se l'eparina a basso peso molecolare, ha controindicazioni e/o effetti collaterali.
[#3] dopo  
Dr. Simone Carulli
24% attività
4% attualità
8% socialità
TREVIGLIO (BG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
L'eparina a basso peso molecolare si è dimostrata efficace nella prevenzione degli eventi tromboembolici quanto la terapia anticoagulante orale con in aggiunta però un rischio emorragico minore.
Ha come difetto il fatto che debba essere somministrata con una iniezione sottocutanea quotidiana e questo, in terapie prolungate, può essere fastidioso.
[#4] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo dott. Carulli,

grazie per la sua disponibilità e vorrei approffittare ancora della sua cordialità. Mio marito ha 35 anni, quali potrebbero essere gli effetti del coumadin con il passare del tempo, visto che è già un anno e mezzo che lo assume.
[#5] dopo  
Dr. Simone Carulli
24% attività
4% attualità
8% socialità
TREVIGLIO (BG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gli effetti da tenere con attenzione sotto controllo sono quelli legati al rischio emorragico. L'efficacia del farmaco, come sicuramente già sa, può essere modificata dall'assunzione di alcuni alimenti, farmaci e persino dai cambiamenti stagionali.
Con la dovuta attenzione però, può essere assunto per lunghi periodi senza grossi problemi. Conosco pazienti che lo assumono anni!