Utente 691XXX
Da qualche anno soffro di manifestazioni cutanee caratterizzate da piccolissime bolle d'acqua sotto la pianta e tra le dita dei piedi nonchè rossore su tutte le parti del corpo che vengono a contatto con alcuni materiali.
Queste manifestazioni sono molto più frequenti nel periodo estivo.
La scorsa estate la manifestazione cutanea sui piedi è stata davvero impressionante tanto da avere difficoltà a camminare.
Il tutto è stato accompagnato da prurito su tutto il corpo senza presenza di bolle.
Ho pensato subito ad una forma allergica.
La dermatologa mi ha prescritto una pomata a base di cortisone,dei lavaggi con sapone specifico e antistaminici per il prurito corporeo
I trattamenti non hanno avuto un effetto immediato soprattutto per il prurito corporeo.
La dottoressa mi ha diagnosticato una possibile disidrosi anche se si è riservata la diagnosi definitiva all'esito dei test allergologici (pitch e patch).
Ho effettuato i test questo inverno.
Risultato: allergia con esito ++++ positivo a Nikel, essenze (gerianolo, eugenolo,limonene..), Lyral,cere, smalti,lucidanti,cosmetici,materiale utilizzato nell'industria tessile,pollini e polvere (il male minore).
Tutto questo l'ho riscontrato nella realtà.
Dall'esito dei test ho attribuito il mio problema a tutte queste allergie.
Con il primo caldo sono riapparse le bollicine d'acqua sui piedi senza essere venuta a contatto con i materiali ai quali sono risultata allergica.
Vorrei capire qual è il mio problema :allergia o disidrosi?Oppure un fenomeno scatena l'altro?
E' consigliabile fare uso dei cortisoni ogni volta che si presentano questi problemi che durano tutta l'estate?
Inoltre, non so se anche un altro mio problema può essere collegato a questi fenomeni...
Soffro di eccessiva sudorazione sotto le ascelle. Il fenomeno si verifica in modo particolare nei periodi freddi, anzi più è freddo e più c'è sudorazione. Questo fenomeno mi provoca delle lesioni della pelle che dopo essere stata caratterizzata da rossore resta come "bruciata" con conseguenze estetiche paurose..

E' possibile allegare delle foto?

Resto in attesa di un vostro gentile riscontro.
Grazie












Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

delle due l'una o entrambe: in altre parole la sua supposizione è del tutto valida: le disidrosi plantari possono vivere da sole, ma possono complicarsi od esacerbarsi in seguito a sovrapposizioni diatesiche di tipo allergico (e la lettura dei suoi dati è del tutto significativa): le consiglio di farsi seguire nella sede appropriata ovvero quella dermato-allergologica, per cercare di comprendere quanto sia importante la compenetranza degli eventi.

cari saluti

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
In aggiunta alle parole del Collega, direi che sia utile inquadrare sempre in ambito dermatologico il problema presente a livello ascellare che potrebbe o meno non essere collegato al restante quadro,in tale sede, presentatoci.
Cari saluti