Utente 264XXX
Salve,
ho 22 anni. ieri subito dopo pranzo sono stata colta da un forte cardiopalmo, ho chiamato il 118 e a causa di frequenza cardiaca ballerina con battiti che oscillavano tra 150 e 90 mi hanno portata in ospedale per accertamenti.

Ricopio direttamente il referto.

Anamnesi
Riferito cardiopalmo ritmico (?) di breve durata (circa 20 minuti) a insorgenza brusca e remissione graduale e spontanea. Abitudine tabagica. Ovaio policistico. Dimagrimento. Ha effettuato controlli endocrinologici.

Esame obiettivo
P.A. 115 mmHg/ 85 mmHg.

Makers Miocardici
Troponina I cardiaca 0ng/ml.

ECG
Ritmo sinusale 85/ min. Bassi voltaggi del QRS nelle periferiche. Anomala deviazione assiale.

Ecocardiogramma
Setto interatriale lieve ispessimento non apparente shunt sin-dx.
Minimo prolasso della mitrale. Minimo scollamento pericardico solo anteriore.

CONCLUSIONI
Riferito cardiopalmo. Minimo scollamento pericardico in paziente con dimagrimento di ndd, ovaio policistico, abitudine tabagica.

All'accettazione scrivono: SINTOMATOLOGIA DIAGNOSTICA: rif. cardiopalmo in pz con cardiopatia. Paziente portatrice di prolasso mitralico. Riferisce precordialgie di tipo costrittivo due giorni fa. Avverte cardiopalmo.
Esame obiettivo:
Sensorio integro. Toni 2, ritmici. E.O.P.: M.V. normotrasmesso su tutto l'ambito polmonare. Addome trattabile, non dolente.

Mi hanno dimessa dopo hcg, eco e analisi degli enzimi cardiaci sostanzialmente nella norma, non sapendomi dare una diagnosi.
Cosa dovrei pensare?
Mi sono sentita morire.
Cosa dovrei fare se l'episodio dovesse ripresentarsi? Sono confusa e preoccupata.

Spero in risposte celeri, grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Puo' eseguire un Holter cardiaco per verificare la presenza di aritmie nelle 24 ore.
Certo e' che se continua a fumare lei puo' andare incontro a problemi molto seri, visto che ha 20 anni: dal cancro , all'infarto all'ictus.
Smetta oggi stesso, dia retta
cecchini
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,
il medico del ps mi ha sconsigliato l'holter perché lo ritiene inutile: l'aritmia infatti potrebbe non verificarsi nell'arco di quelle 24 ore e quindi mi ha "consigliato" di precipitarmi a fare un elettrocardiogramma appena si ripresenta il cardiopalmo...ma si può vivere così? Penso comunque di eseguire l'holter (esame che ho già eseguito svariate volte con esiti negativi, l'ultimo 3 anni fa) magari è la volta buona che mi dà delle risposte..Secondo lei poteva trattarsi di fibrillazione atriale? Mia mamma ne soffre..
Sto già smettendo dottore, ho fumato solo due sigarette in due giorni. E' un inizio.
Grazie della risposta
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si puo sconsigliare un esame doloroso o pericoloso , ma non certo un holter.
Puo anche tentare di registrare l holter durante la crisi, ovviamente.
A tal proposito ci sono degli apparecchi che vengono affidati al paziente 10- 15 giorni e che il paziente stesso collega con gli elettrodi al torace in modo da registrare l aritmia.
A seconda delle marche hanno diversi nomi, come click holter, click recorder, etc
Forse è il sistema migliore per lei. Senta il suo ospedale, c è una ottima cardiologia universitaria
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Avevo sentito parlare di questi apparecchi. Chiederò delucidazioni in merito al cardiologo che mi segue.

Vorrei tuttavia farle alcune piccole domande. Cosa sarebbero i "bassi voltaggi del QRS nelle periferiche" e la "anomala deviazione assiale" risultati dall'ecg del pronto soccorso?

Potrebbe trattarsi di fibrillazione atriale (poiché ne soffre mia madre) anche se è regressa spontaneamente senza l'aiuto di farmaci?

Continuo ad avere dolori insopportabili al torace, non retrosternali ma laterali, tra l'ascella e il seno sinistro e sotto il seno sinistro e dietro la stessa spalla. Cerco di convincermi che siano dolori intercostali innocui ma dopo ciò che mi è successo fatico a crederci. Secondo lei possono essere collegati ad un problema cardiaco non emerso dagli esami già effettuati?

Sto facendo una cura per curare il mio reflusso gastroesofageo, perché il mio medico curante ha detto che il cardiopalmo può anche essere causato da quello.
Ma ho bisogno di risposte perché devo andare avanti, studiare e lavorare e questa situazione mi mette molta ansia.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti , io parlo solo di cio che posso vedere.
Mi mandi il suo ECG cia mail
Cecchinicuore@gmail

Detto quesro, visto che lei ha scritto " chiedero delucidazioni al cardiologi che mi segue" circa il mio consiglio di mettere l holter, perche non ne approfitta di chiederfl della fibrillazione atriale.
Le ho consigliato un esame.
Mica obbligatorio farlo.
Faccia come crede.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Intendevo delucidazioni riguardo gli apparecchi cui Lei ha accennato, non riguardo il fatto di dovermi, a prescindere, sottoporre all'holter.
E' chiaro che se il mio cardiologo non fosse in ferie non sarei venuta qui a scomodare Lei.
Grazie comunque dei consigli
Arrivederci.