Utente 320XXX
Buongiorno,
Siamo una coppia di 32 anni ciascuno e da 4 mesi stiamo combattendo contro il virus dell' HPV.
Sia io che mio marito abbiamo già fatto bruciature di condilomi e ad oggi risultiamo ancora positivi al virus.
La situazione di mio marito a livello di spermiogramma è peggiorata tantissimo tanto da essergli stata diagnosticata la Oligoastenospermia (ad aprile 2011 la situazione era perfetta sia a livello di numero che di motilità).
L' andrologo che lo segue presume che questo calo sia stato dovuto al virus, tant' è che abbiamo fatto analizzare il liquido seminale ed effettivamente è risultato positivo.
La mia domanda è, la situazione di mio marito potrò mai migliorare? E se questo non accade, dobbiamo obbligatoriamente aspettare di risultare totalmente negativi al virus per poter iniziare un percorso di fecondazione assistita?
Ringrazio per la disponibilità
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
l' HPV è stato più volte incolpato di produrre alterazioni della fertilità maschile, prove indiziarie ce ne sono, dirette un po meno.In ogni caso aspettate la negativizzazione al virus prima di fare qualsiasi cosa. Purtroppo stiamo vivendo un periodo in cui il virus è divenuto aggressivo più di prima a causa di queste ondate migratorie. Coraggio
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la risposta Dottore.
Vorrà dire che pazienteremo ancora un pochino.
Saluti