Utente 107XXX
Gentilissimi dottori di Medicitalia, vi scrivo perché da qualche tempo all'improvviso avverto un dolore sordo al centro del petto, poco sotto la gola, ed un senso di affanno respiratorio e di restringimento. tutto questo dura pochi minuti e poi tutto ritorna alla normalità. Secondo il vostro competente parere, ed alla luce delle poche indicazioni che vi fornisco, può trattarsi di un problema cardiologico. Ho 62 anni sono normopeso ed in menopausa da circa 8 anni. Vi ringrazio e vi saluto cordialmente.
La moglie dell'utente 107053

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Questo dolore che lei riferisce è sospetto e necessita di una valutazione cardiologica con ECG per poi, eventualmente eseguire ulteriori accertamenti basati anche sui fattori di rischio cardiovascolari (familiarità x cardiopatia ischemica o patologie aterotrombotiche, ipertensione arteriosa, dislipidemia, etc), cui lei non fa menzione alcuna
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dist.mo professore, anzitutto voglio ringraziarla per la celerità della sua competente risposta. Capisco di essere stata, nella descrizione dei miei sintomi, molto vaga. Posso solo dirle che, fino a questo momento non ho avuto particolari problemi pressori, anche se adesso desidero fare delle analisi, al fine di controllare, tra l'altro, i valori di colesterolo che, da qualche anno a questa parte, risultano essere al limite della normalità. Oltre a questo, quali valori dovrei controllare ( glicemia, etc)?.
Dal punto di vista della familiarità, devo dirle che mio padre era un cardiopatico, affetto da scompenso cardiaco e, parecchi anni addietro, aveva subito il trapianto dell'aorta, eseguito a Catania con successo, sostituita con una protesi porcina.
Per concludere, devo dirle che i disturbi descritti nella mia precedente lettera
avvengono sporadicamente.
Vorrei che Lei mi indicasse il percorso analitico da seguire prima della valutazione cardiologica consigliata, per non arrivare impreparata dal cardiologo. La ringrazio ancora tanto per la gentile disponibilità e le invio cordiali saluti.
La moglie dell'utente 107053

[#3] dopo  
Prof. Francesco Vetta
24% attività
4% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Confermo quanto le ho già detto sull'opportunità, in primis, di un ECG e visita cardiologica, che poi indirizzeranno ad indagini di II livello.
Cordiali saluti