Utente 323XXX
Gentili medici
Sono una ragazza di 23 anni, ho partorito con parto spontaneo 7 giorni fa.
Ieri pomeriggio ho iniziato ad avvertire un dolore alla gamba sistra, altezza polpaccio, tipo uno stiramento, accompagnato da sensazione di puntura di spilli e calore. Andando ad analizzate la
Zona interessata mi sono accorta di avere una sorta di piccolo livido dietro al ginocchio e delle vene in superfice un po piu evidenti posizionate di lato al polpaccio. Nulla di particolarmente visibile comunque Tutt'ora ho questo fastidio, di gamba stirata.
Ieri sera alla fine sono andata al ps e mi hanno sottoposto ad un ecodoppler con questa diagnosi

Circolo venoso profondo pervio e continente, tronchi compressibili dalla sonda, lume anecogeno, flusso fasico al doppler PW ed al color. Assenza di trombosi dei plessi venosi muscolari, sui tronchi supergiciali e sulle collaterali. Continenti le VSI e VSE bilateralmente e assenza di dilatazioni varicose di collaterali. Riferisce dolore polpaccio con homas negativo e assenza di edema distale. Nonostante l esito negativo, che esclude trombosi in atto, utile la valutazione del ginecologo curante per valitare l’opportunita di profilassi con EBPM, dato che la deambulazione alterata aggiunge una quota di rischio ulteriore nel puerperio.

Ora io
Mo chiedo se è realmente necessaria questa profilassi o posso farne anche a meno, visto che sto allattando e sono anche un soggetto allergico.
Quali rischi corro?
Il dolore che tutt'ora sento potrebbe essere di natura diversa? Tipo un dolore muscolare?
[#1] dopo  
Dr. Emanuele Ferrero
32% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Gentile sig.ra,

pur con i limiti di un consulto a distanza le posso suggerire di fare una visita dal chirurgo vascolare a lei più vicino per avere una visita completa e le delucidazioni più opportune.
Il referto dell'eco-color-doppler è chiaro: non ci sono TVP né TVS (ossia trombosi venose). Pertanto in loro assenza non mi pare il caso di eseguire una profilassi con EBPM ameno che lei non rimanga tutto il giorno a letto. Potrebbe al massimo indossare delle calze elastiche come profilassi.
Non è da escludere che il dolore sia di altra natura, come lei ha giustamente ipotizzato.
Ribadisco che per poterle rispondere con accuratezza e precisione occorre che vada a fare una visita dal chirurgo vascolare a lei più vicino per poter ottenere le indicazioni più precise. Inoltre il chirurgo vascolare durante la visita potrebbe ripetere l'eco-color-doppler per sicurezza e dissipare così tutti i suoi dubbi.
[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo dottore
Grazie della celere risposta
In effetti il medico che mi ha fatto l ecodoplere visitato era proprio un chirurgo vascolare.
Il mio dubbio era proprio quello...se l
Esito e stato negativo perche cominciare una profilassi?
Nel dubbio potrei ripetere un altro ecodopler? Tra quanto tempo?
Mi consigli lei
Grazie
[#3] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo dottore
Grazie della celere risposta
In effetti il medico che mi ha fatto l ecodoplere visitato era proprio un chirurgo vascolare.
Il mio dubbio era proprio quello...se l
Esito e stato negativo perche cominciare una profilassi?
Nel dubbio potrei ripetere un altro ecodopler? Tra quanto tempo?
Mi consigli lei
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Emanuele Ferrero
32% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Gentile sig.ra

se il mio collega, chirurgo vascolare, dopo averla visitata ed aver eseguito un ECD ha concluso di instaurare profilassi con EBPM a giudizio del ginecologo, io a distanza non posso certamente esprimere opinioni differenti in merito.

Se vuole eseguire un altro EDC lo può fare a 1 mese di distanza dal precedente e se anche il secondo risulta essere negativo chieda al collega se può essere sufficiente una profilassi mediante la sola terapia elasto-compressiva (con calze).

Ovviamente, come già ribadito in precedenza, il medico che la visita ha un quadro più completo di lei e dei suoi fattori di rischio, pertanto si attenga ai suggerimenti prescritti dal collega chirurgo vascolare.
[#5] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore
In effetti il medico ne faceva una questione di tischio per la deambulazione alterata in quanto la gamba era dolente ma gia oggi sto meglio e cammino bene.
In questi termini, cosa mi consiglia di fare lei?
[#6] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
come già spiegato dal Dr. Ferrero, risulta per noi difficile, ma soprattutto inopportuno, esprimere valutazioni a distanza e fornire consigli maggiormente attendibili di quelli di colleghi che hanno la possibilità di osservarla dal vivo anche relativamente alle prescrizioni da loro effettuate sulla base di una obiettività clinica che a noi sfugge.

Certamente la fase del puerperio rappresenta un periodo critico a causa dei fenomeni di ipercoagulabilità fisiologicamente indotti dalla condizione, per cui appare comprensibile la preoccupazione dei colleghi di non lasciarla esposta ad un rischio incrementato di trombosi venosa, sia pure in mancanza di rilievi strumentali, di fronte ad una sintomatologia non del tutto chiara e a un difetto di demabulazione che di per sé rappresenta un ulteriore fattore di rischio.
[#7] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Capisco...
Ripetero un altro ecodoppler...nel frattempo sapreste indicarmi quali calze comprare per le gambe? E approfitto per chiedere un ulteriore parere. In gravidanza effettuai x errore le analisi del colesterolo e dei trigliceridi (colesterolo sui 360 e trigliceridi quasi a 400)
Il medico mi rassicuro dicendomi che non vanno dosati e che torneranno ai valori standard dopo la gravidanza.
Quando posso ripetere le analisi per verificare? Sono molto preoccupata anche per questo...
Grazie mille anticipatamente
[#8] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
L'identificazione del tipo di calza elastica indicato non può prescindere da un corretto esame clinico.

Le accludo un link sull'argomento:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html
[#9] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
E approfitto per chiedere un ulteriore parere. In gravidanza effettuai x errore le analisi del colesterolo e dei trigliceridi (colesterolo sui 360 e trigliceridi quasi a 400)
Il medico mi rassicuro dicendomi che non vanno dosati e che torneranno ai valori standard dopo la gravidanza.
Quando posso ripetere le analisi per verificare? Sono molto preoccupata anche per questo...
Grazie mille anticipatamente
[#10] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
La inviterei a considerare i limiti di questo servizio, che non può sostituirsi alle competenze e attribuzioni del Medico curante per ogni Sua necessità.
[#11] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Mi dispiace averle dato un impressione sbagliata...chiedevo solo un consulto