Utente 332XXX
Egregi dottori, la notte di capodanno all'ultimo sorso di acqua del cenone (sono astemio) ho sentito come uno scatto dietro il collo e da li è partito un formicolio alle mani e dal ginocchio in giù la sensazione di svenimento con capogiri e strane sensazioni alla testa come se sentissi scorrere il sangue nelle vene e le pulsazioni erano salite in modo vertiginoso. Mia moglie chiama l'ambulanza e nei venti minuti di attesa le sensazioni sopra descritte non si placano. Faccio di tutto per non svenire e ci riesco fino all'arrivo del l'ambulanza, circa 20-25 minuti dopo. Mentre mi trasportano in ospedale rilevano alcuni parametri (pressione e pulsazioni) e notano che la pressione era normale mentre le pulsazioni a 120. In pronto soccorso mi fanno tutte le analisi del caso: sangue, elettrocardiogramma e lastra alla cervicale. Tutto normale. Oltre al l'ulteriore controllo della pressione e pulsazioni anche queste ultime nel frattempo normalizzate. I dottori non capiscono di cosa si sia trattato e mi rimandano a casa ipotizzando una cervicale. Il giorno dopo, anche se in modo più lieve (non ho avuto una vera e propria sensazione di svenimento ma sempre la sensazione di confusione e annebbiamento oltre a tremori per il freddo) mi sveglio in piena notte agitato e in pessime condizioni. Vado in cucina, mi provo la pressione e sembra più alta del solito, intorno ai 170/129. Mi passa e vado a letto. Il giorno dopo mentre ero un giro di nuovo un violento capogiro. Sensazione di pesante affaticamento. Torno a casa e decido di tornare in pronto soccorso. Di nuovo i valori tutti ok anche una tac che mi hanno fatto alla testa andava bene. Il dottore mi alleggerisce il carico di anti infiammatori e mi prescrive il collare. Ieri notte mi alzo in preda ancora ad un malore che mi era già cominciato da qualche ora e mi misuro di nuovo la pressione. La prima misurazione era addirittura di 220/126 poi le successive ripetute nel giro di pochi minuti si erano assestate intorno ai 170/107. Mi passa e riesco finalmente ad addormentarmi. Oggi sto monitorando la pressione dalla mattina ed è sempre intorno ai 145/80 quindi ad momento direi giusta. Ad ogni modo non mi sento in perfetta forma. È come se avessi sempre qualche capogiro in agguato. Quest'ultima notte addirittura mi è sembrato come se mi si "spegnesse" mezza faccia per un secondo seguita da una sensazione di fresco che partiva da dietro al collo fino al viso per tutta metà destra della testa seguita da un formicolio sul volto. È di nuovo passato tutto ma questi episodi mi stanno particolarmente spaventando. E ancor di più mi spaventa il fatto che i medici non riescono a trovare né la causa né la soluzione. Inoltre da quando è successo sono in ferie e quindi neppure stanco o stressato dal lavoro. Noto però che questi episodi cominciano sempre verso sera per manifestarsi in modo più deciso durante la notte. Che posso fare? Grazie mille,cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi sentirei di consigliarle un Holter pressorio delle 24 h. Poi magari mi farà sapere.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille. Sono proprio ora dal mio medico di base per farmi prescrivere gli esami. Le faccio sapere non appena avrò gli esiti.
Nel ringraziarLa saluto cordialmente.