Utente 333XXX
Salve vi contatto per sapere se è possibile avere avuto in passato una mioglobinuria con risultati che parlano di mioglobinuria assente.potrà sembrare strana la mia domanda e forse sto chiedendo una cosa talmente palese che vi sembrerà strano sentirvela chiedere,però ci sono cose che sinceramente non comprendo,vi spiego brevemente la mia storia. Avevo 3 mesi era il 1989,mi diagnosticano un neuroblastoma all' addome al quarto stadio speciale(speciale,perchè preso prima dell'anno di vita) mi fanno 6 cicli di chemio terapia,reagisco bene,attendo posto in riqnimazione prima dell'intervento per asportazione della massa residua,la rianimazione dicono ai miei servirà solo per precauzione a causa della lunga durata dell'intervento,faccio l'intervento e la massa sembra essersi ridotta moltissimo,tanto che dopo solo due ore i chirurghi escono dalla sala operatoria dicendo che va tutto bene e che mi metteranno in rianimazione solo per precauzione perchè mi avevano comunque dato un anestesia pesante per un intervento che doveva durare 6 ore circa,non facendo un ecografia prima dell'intervento non vedono che la massa era rimasta solo di 2 cm e le metastasi erano sparite,comunque qualcosa nei giorni successivi va storto,tanto che invece di un giorno,rimarrò in rianimazione 21 giorni,le cose precipitano e i miei reni subiscono danni gravi 1 rene,il sx,si necrotizza completamente,il dx per buona parte,vado in insufficenza renale grave,poi acuta in fine cronica,per capire il motivo di questa problematica subbentratami inviano dei campioni del mio sangue ad un altro ospedale,i miei non leggeranno i risultati sulla cartella ma gli diranno i medici a voce che ho avuto una mioglobinuria,che gli spiegano essere una specie di allergia alla anestesia,che avrebbe sfaldato i muscoli striati che a loro volta sarebbero andati ad attappare i tubuli e i glomeruli renale causandone la necrotizzazione. Fatto sta che il tumore era tra il rene sx e la colonna vertebrale,che i reni prima dell'intervento stavano benissimo,facevo analisi di continuo a causa della chemioterapia,e pochi giorni dopo l'intervento i miei reni smettono quasi del tutto di funzionare,solo ultimamente ho richiesto le cartelle cliniche e il risultato degli esami per la mioglobinuria dice assente,quindi la mia domanda è: è possibile? E se non è stata quella cosa può aver causato la perdita della funzionalità renale? Ho fatto tantissimi interventi sia prima che dopo e non è mai più successo nulla,tra questi un trapianto renale e neanche in quel caso niente,come è possibile? Vi ringrazio in anticipo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella
32% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
le cause di insufficienza renale cronica possono essere numerosissime e ricostruire un evento avvenuto parecchi anni prima rende tutto più difficile.
Una mioglobinuria potrebbe essere la causa di insufficienza renale acuta. A sua volta la mioglobinuria può avere differenti origini anche anestesiologiche (ipertermia con rabdomiolisi), ma può essere causata da un trauma diretto o ischenico su un muscolo striato, rare malattie metaboliche e genetiche ecc.
Le cause più frequenti di danno renale tuttavia possono essere più frequentemente altre: grave ipotensione, errore trasfusionale ( nel caso specifico si ritroverà emoglobinuria e non mioglobinuria), lesioni vascolari delle arterie renali ecc.
Lei è attualmente ipertesa?, il rene sin. è stato tolto? Quanto è la diuresi residua, quali sono i valori della clearance della creatinina?
Più che i problemi insorti nel corso del lontano ricovero in terapia intensiva io focalizzerei l'attenzione sui problemi attuali sui quali è forse possibile fare qualcosa di utile. A ciò che è successo allora ormai non si può più porre rimedio
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Allora dottore,io attualmente sono trapiantata da circa 7 anni,dopo aver fatto la dialisi,fortunatamente per soli 4 mesi,attualmente,si, sono ipertesa ma assumo anti ipertensivi,e così tutto sommato posso dire di tenerla sotto controllo, ho però un rigetto cronico al rene purtroppo,dopo aver passato e più o meno superato 3 rigetti acuti dell'organo trapiantato,ho avuto per tre volte un rigetto umorale, curato con boli steroidi e plasmaferesi sono di nuovo finita in irc. A causa della mia ipertensione ho dovuto,prima del trapianto,anche embolizzare il rene dx(anche se ormai stavo in dialisi e non funzionava più,dava solo fastidio) poichè con tutti gli ipertensivi la mia pressione non si abbassava,ho avuto anche 200/160 di pressione arteriosa e sono stata malissimo, per il resto la diuresi ora è perfettamente in linea con ciò che introduco,quindi direi nessun problema,(prima del trapianto avevo perso totalmente la diuresi,mentre stavo in dialisi). Il rene sx non è stato tolto,ma da quello che ci risulta,già dopo qualche mese o un anno dall'intervento di neuroblastoma,non era più visibile perchè ci dissero che necrotizzandosi era diventato talmente piccolo da non essere visualizzabile. La mia clearance attuale è 20 ca e la creatinina 2,40. Questo è più o meno tutto,il fatto è che quei medici di allora disseo ai miei genitori,di fare sempre presente agli anestesisti questa mia problematica passata per i futuri interventi,anche se sinceramente come ho detto prima ne ho fatti tantissimi prima e dopo quello, e non è mai successo nulla (più o meno) quindi non capisco se preoccuparmi in futuro o no,a breve dovrò operarmi di nuovo,nulla di gravissimo,una tireoctomia,ma comunque dovrò fare un anestesia e sinceramente prima di qualsiasi intervento un pò il pensiero mi va a quello che dissero i medici nel passato e sopratutto sapere che probabilmente non è stata la mioglobinuria la causa dei miei problemi renali,da una parte mi tranquillizza,ma dall' altra mi piacerebbe sapere,allora perchè ho dovuto affrontare tutto ciò con i reni se prima non avevo problemi,almeno non li? La ringrazio cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Stella
32% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buonasera,
Il passato è utile quando ha un riferimento al presente. Se Lei ha fatto numerosi interventi senza problematiche direi che il passato non la deve più preoccupare.
Capisco anche che ciò che è successo allora le ha cambiato la vita e quindi ragione vorrebbe che si sapesse veramente cosa è accaduto.
Sento che, malgrado le molte peripezie cliniche, Lei ha ancora intatta la voglia di affrontare e risolvere i problemi. Spero sinceramente che questa sua volontà venga premiata dalla fortuna di incontrare medici competenti che la possano aiutare.

Carissimi saluti
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore per le sue belle e rassicuranti parole,spero sarà come dice lei,cordiali saluti