Utente 333XXX
Salve a tutti. La mia situazione dura da un anno e consta di una secchezza cronica del glande che mi causa un'aderenza con il prepuzio che non permette il giusto scorrimento, sembra che non si autolubrifichi più, il film idrolipidico è assente. Oltre a questo ho soltanto una piccola e leggera macchia rossa dai bordi sfumati sulla parte laterale del glande rimasta invariata da un anno ovvero dalla sua comparsa. Questa secchezza del glande mi è comparsa dopo aver contratto la clamidia dopo un rapporto non protetto, ho fatto gli antibiotici e la clamidia è passata mentre la secchezza no ed è diventata cronica e dura da un anno. I
Oltre a questo che è il problema maggiore presento occhi perennemente rossi quindi un iperemia continua che ho già fatto controllare da due oculisti di cui il primo mi ha curato per un'episclerite mentre il secondo mi ha detto che era soltanto un'iperemia. Fatto sta che ho sempre i capillari dilatati negli occhi a volte meno e a volte di più e in zone diverse( questo mi fa pensare che non sia un'episclerite dato che non ho dolore nè presenza di rossore sempre nella stessa zona). Oltre a ciò manifesto sempre da circa un anno una dermatite all'inguine che prima mi è stata curata per psoriasi inversa e poi per micosi ma che continua a non passare. La cosa strana è che alcuni giorni è presente altri invece no e si manifesta con prurito e secchezza di pelle che diventa biancastra. Inoltre manifesto dolore addominale specialmente al basso ventre solo alla pressione( se non premo lievemente no) se premo lievemente sento dolore accompagnato da colite cosa che prima non avevo. Aggiungo che sono stato operato di ureterocele ma non ho mai avuto problemi. Ho eseguito: urinocolture( anche del primo getto) tutte negative, colonscopia tutto nella norma, esami del sangue tutto nella norma tranne la percentuale dei monociti più elevata ma nella norma il numero totale dei globuli bianchi.Ad oggi la diagnosi del dermatologo è stata probabile lichen sclerosus a glande e prepuzio che sto curando con cortisone(ma non vedo miglioramenti)e sempre micosi per l'inguine ma che non passa. L'unica cosa che mi fa credere di non avere il lichen è che io manifesto soltanto secchezza di pelle al glande, se io mi inumidisco il glande anche solo con l'acqua divento una persona normale, il prepuzio non si sta restringendo come nel lichen e non presento nessun cambiamento di colore di pelle se non quella macchietta rossa nè nessun taglio. Il gastroenterologo invece mi ha detto che potrebbe essere una possibile intolleranza alimentare che mi causa quindi dermatiti, dolore addominale, occhi rossi però per ora non ho fatto nessun tipo di esame. La mia domanda è: esiste un qualche tipo di batterio o fungo che può causare questa secchezza cronica del glande ricollegabile anche alla secchezza dell'inguine che provoca prurito? Penso ciò perché tutto è nato dopo un rapporto non protetto. Però non ho bruciore a urinare. Scusate la lunghezza. Grazie anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

Da una xerosi cutanea ad una dermatosi cronica ad una forma di balanopostite (veda quante ce ne sono su www.balanopostite.it )

Consiglio una visita Venereologica

Carissimi salut i
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottor Laino, avevo già consultato quel sito.
Volevo solo porle due domande:
1) esiste un batterio che può trovarsi nella prostata e causare questa secchezza al glande e dolori addominali senza altri sintomi?
2)in merito alla diagnosi di lichen sclerosus fatta dall'ennesimo dermatologo che ho visitato. Io non credo di avere il lichen perché la mia secchezza dipende tutta dal glande che non si autolubrifica più e quindi fa 'attrito' e mi fa appiccare la pelle del prepuzio suo glande, se io mi inumidisco il glande torno a essere una persona normale, quindi il mio prepuzio sembra stare benissimo non si st restringendo nè cambiando colore non presente macchie nè tagli nè niente. Secondo lei potrebbe non essere lichen?

Grazie mille anticipatamente. Apprezzo molto lo sforzo che fate per rispondere ai quesiti online.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La prima domanda può avere un si come risposta.
Per la seconda mi chiede un po' troppo..addirittura confermare o smentire una diagnosi diretta postulata da un mio collega.
Utile che si confronti direttamente con il venereologo di sua fiducia.

Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille dottor Laino..adesso ho fissato un'ulteriore nuova visita con il mio dermatologo ma ammettere di aver sbagliato diagnosi per un dottore non è mai facile.
La saluto, buon lavoro.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Magari non ha sbagliato..per questo serve il controllo e il confronto!
Saluti