Utente 150XXX
Salve, ho intenzione di iniziare un'attività di apicoltura. Mi è stato consigliato di eseguire un test per l'allergia alla puntura di ape. Tuttavia essendo già stato punto da ape, e non avendo avuto nessun sintomo, penso di essere immune, e quindi di non aver bisogno del test. Mi sbaglio, o si consiglia in ogni caso una visita??
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il dosaggio delle IgE specifiche per veleno di imenotteri non ha particolare significato se non esiste una storia clinica di reazioni avverse alle punture di questi insetti.
Pertanto nel Suo caso non vi è indicazione ad effettuarlo; allo stesso modo non c'è indicazione ad effettuare la valutazione allergologica.
Il fatto di aver tollerato la puntura di un'ape non costituisce elemento di garanzia per l'eventualità di una futura sensibilizzazione allergica al veleno dell'ape o di altri imenotteri.
Esiste senz'altro, la possibilità che Lei diventi allergico al veleno dell'ape dopo un certo numero di esposizioni: ma si tratta di una possibilità che esiste per chiunque.
Pertanto, se il Suo desiderio è quello di fare l'apicoltore, non vedo perché non debba realizzarlo.
Ovvio che, se un giorno dovesse vivere le manifestazioni dell'allergia, alla visita dell'allergologo dovrà sottoporsi necessariamente.
Saluti,