Utente 272XXX
Buongiorno,ho 38 anni. non mi risultano nella mia famiglia problemi legati al cuore. soffro di ipotiroidismo,subclinico che curo con eutirox 50 e 75 ora a giorni alterni ,fino a un mese fa prendevo solo eutirox 50. I valori della tiroide dagli ultimi esami fatti qualche giorno fa sono tsh 5.02 e ft3 e ft4 nella norma.mentre 6 mesi fa erano tsh 2.5 e ft3 e ft4 normali.
Prendo anche da 3 anni lobivon, un quarto di pastiglia per una moderata ipertensione che tengo sotto controllo(,ultimamente si aggira intorno ai 75/85-115/125)
L anno scorso ho effettuato una visita ed un elettrocardiogramma per delle palpitazioni serali che sentivo ... ed e' risultato nella norma,ma ha evidenziato un'aritmia sinusale dovuta a probabile reflusso gastroesofageo,infatti a periodi ho bruciori di stomaco e gola.
Ora il problema e' tornato.. oltre alle palpitazioni sento dei vuoti in gola, e il battito si fa irregolare,magari 5 battiti normali e 2 lenti...lo noto di più a riposo.
Da un anno a questa parte ho problemi di lavoro...che mi rende ansiosa.e con questi sintomi ancora di più.
il medico mi ha consigliato un ecg 24 ore che faro' a fine mese.
mi servirebbe un vostro parere.
grazie saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia l'holter programmato...ma l'aritmia sinusale non è una vera e propria aritmia, essendo una fisiologica modifica della regolarità del ritmo legata agli atti respiratori, quindi il reflusso gastroesofageo non c'entra assolutamente nulla. Il suo vero problema è l'ansia che le consiglio di curare e bene rivolgendosi anche ad uno psichiatra, che potrà esserle di aiuto anche impostando eventualmente una terapia specifica. Cordialità