Utente 304XXX
Salve, sono un uomo di 47 anni da un pò di tempo (forse un anno) ed in diverse occasioni ho avuto problemi di erezione, dopo una visita specialistica mi è stato prescritto un esame ormonale con questi risultati: Didrotestosterone 625. FSH 2,97. LH 2,41. Prolattina 12,33. Testosterone 4,51. Testosterone libero 10,5 e la seguente terapia: Proviron 50 una compressa ogni 48 ore. Sildenafil 25mg mezza compressa al bisogno. Trittico 50 mg mezza compressa la sera, il tutto per 2 mesi. Vorrei un vostro consiglio, sapere se una volta terminata la terapia con Proviron risarò al punto di partenza, e se esiste una cura non invasiva (o rischiosa con conseguenze, per la salute) ormonale di mantenimento per dare un pò di " vigore" alla mia situazione. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Luigi Augusto Negro
24% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Gentile Signore,

non mi è chiaro per cui Le è stato prescritto il Proviron dal momento che il testosterone totale (l'unico che faccia fede nella diagnosi di LOH, ovvero ipogonadismo ad insorgenza tardiva), se espresso in ng/dL, mi sembra di norma (certo dipende dai limiti del laboratorio, però l'indicazione forte alla terapia sostitutiva si ha con valori ben più bassi, ovvero < 3 ng/mL). La terapia con inibitori al bisogno come Sildenafil 25 mg oppure anche inibitori da assumere per un periodo di tempo in maniera continuativa come Cialis 5 mg dovrebbero (in assenza di altre patologie tipo diabete, ipertensione, pregresso infarto, colesterolo elevato) essere sufficienti. Vanno comunque valutati problemi sessuologici che, indipendentemente dalla terapia (ormonale con o senza inibitore delle fosfodiesterasi 5), se presenti e non affrontati e risolti vanificano la terapia effettuata.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
con testosteronemia nella norma non si vede la necessità di smministrazione di testosterone, personalmente indicherei anche un ecodoppler basale e dinamico del pene ad indagare se vi sono patologie circolatorie alla base del deficit erettivo. Da valuate assolutamente in fase di visita se la perdita della libido precede (farmaci poco attivi) o succede (farmnaci più attivi) il deficit erettivo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.