Utente 323XXX
Ho 21 anni e da due anni soffro di cervicalgia.
I sintomi erano inizialmente solo tensione muscolare a muscoli trapezio e collo (per cui non ho pensato che potesse essere coinvolta l'area della bocca) e mi sono rivolto a vari fisioterapisti che purtroppo, dopo avermi diagnosticato vari problemi di postura (rettilizzazzione del rachide e dorso curvo), non sono riusciti ad alleviarmi i fastidi. A poco a poco il problema si è aggravato sempre di più e ho iniziato ad accusare cefalee muscolo-tensive (dolore a partire dai muscoli sub-occipitali che si irradiava a tutta la testa) che duravano anche più giorni di fila. Grazie all'insistenza di un fisioterapista, che ha notato una mia difficoltà a respirare con il naso, ho iniziato a fare indagini più accurate rivolgendomi ad un otorino (che mi avrebbe in seguito operato a setto, turbinati e adenoidi) e ad una logopedista (che mi ha diagnosticato postura bassa della lingua e deglutizione atipica) con la quale ho iniziato la terapia mio funzionale. Nel frattempo, documentandomi un po in giro, devido di rivolgermi di mia iniziativa ad uno gnatologo. Da quel giorno funesto sono passati due anni in cui ho portato tre diversi tipi di byte senza riscontrare alcun miglioramento. Ogni gnatologo faceva una diagnosi diversa, comunque l'unico elemento di diagnosi "certo" che possiedo è una cine-RM all'atm, riporto: "Da ambo i lati il condilo mandibolare è moderatamente risalito posteriormente nella cavità glenoidea nella posizione di riposo. Il disco articolare si trova in una posizione anteriorizzata rispetto al condilo stesso. Nella manovra di apertura della bocca il disco articolare (ipomobile a destra) si posizione tuttavia normalmente tra i due capi articolari (eminenza temporale e condilo mandibolare stesso) nella massima apertura. Non si apprezzano versamenti endoarticolari nè alterazioni di tipo osteocondrale. La traslazione anteriore del condilo nella apertura appare normale da ambo i lati."
Secondo alcuni ho il palato stretto secondo altri no (dicono che sono un "long face" ed è normale), secondo alcuni dovrei procedere con l'operazione chirurgica e secondo altri sono ancora in tempo per procedere con l'espansore palatale.
La situazione adesso si è comunque stabilizzata (forse è meglio dire cronicizzata): le cefalee non si sono più presentate ma compaiono a volte dolori facciali (a livello degli zigomi), ho un costante e fastidiosissimo senso di rigidità ai muscoli sovraioidei e suboccipitali, tutto il collo e il trapezio (i masseteri sono ipotonici nonostante io bruxi la notte). Secondo alcuni il quadro della sintomatologia è troppo complesso per una diagnosi tutto sommato non così grave (mi riferisco alla cine-risonanza) e mi hanno catalogato come un soggetto che tende a somatizzare molto (probabilmente vero ma secondo me non causa primaria). Stufo di regalare soldi in giro ho prenotato una visita al Policlinico Umberto I di Roma, che però è ancora lontana. Chiedo disperatamente vostri pareri o consigli

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La cine-risonanza (che non serve in genere a nulla) mostra il quadro che è lecito attendersi:
* Compressione del condilo
* Anteriorizzazione del disco
* Ricattura del disco in apertura.
Sono referti talmente scontati che mi chiedo come non l'abbiano ancora imparato anche gli pseudo-gnatologi.

Comunque, lei ha detto una "parola magica" che da in pratica descritto la diagnosi: IO BRUXO.
Se ne ha la consapevolezza, significa che qualcuno le ha detto che di notte lei fa rumore con i denti.

Legga queste note:
www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363/bruxismo-diagnosi-e-terapia.html
C'è una terapia alternativa al bite.

[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta,
In realtà il fatto che bruxo l'ho dedotto dal fatto che mi sveglio ogni mattina con i denti serrati e mi capita di svegliarmici anche la notte (uno degli pseudo-gnatologi ha anche notato qualche dente consumato). L'articolo sul Grindcare l'avevo già letto e, pur essendo molto curioso, preferirei affidarmi ad uno gnatologo di cui abbia la "certezza" che sia in grado di riassestare il tutto anche dal punto di vista strutturale e neuromuscolare (ho visualizzato l'elenco dei dentisti che usano il Grindcare nel Lazio e ho visto che c'è uno studio a Roma, ma mi sembra azzardato rivolgermi a loro solo perchè usano il Grindcare).

Leggendo vari consulti ho notato che molti gnatologi usano, prima di costruire il bite, esami kinesiologici, elettromiografie ecc. (si chiama approccio neuromuscolare giusto?). Leggendo vari articoli e osservandomi da solo la bocca (tra un po' divento gnatologo) ho notato che i canini e gli incisivi non si toccano mai qualsasi movimento io faccia con la mandibola e che in chiusura tocco con un solo dente sia a destra che a sinistra (qualche molare) di cui uno è in crossbite. A quanto ho capito questa situazione genererebbe un aumento del carico della mandibola al sistema neuro-muscolare.
Potrebbe essere che i masseteri siano ipotonici perchè il contatto è solo con un dente a destra e a sinistra e che io serri i denti solo per questo motivo puramente strutturale/neuromuscolare?
Mi consiglia di rivolgermi ad uno studio che utilizza questi strumenti diagnostici (kinesiografia ecc)?

Aggiungo che ho già fatto ortodonzia fissa a 13-14 anni, per cui ho i denti apparentemente ben allineati, ma non ho portato l'apparecchio di contenzione.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Io non li uso.
Eppure il mio approccio terapeutico è di tipo neuromuscolare, e uso il bite come strumento per ottenere questa riprogrammazione motoria.
In quanto a "certezze", diffidi di chiunque, dentista o altro, le offra qualche "certezza".
Diffidi di queste certezze allo stesso modo che delle promesse di un politico in campagna elettorale.

Io le dico che, in due casi su 3, il GrindCare in modalità terapeutica funziona.
Può essere poco come tanto, e non prometto nulla.
L'indirizzo nel Lazio non è più valido, il numero di telefono è irraggiungibile, e provvederò quanto prima a cancellarlo.