Utente 745XXX
vorrei che mi aiutasse in questo problema,sono sempre stata un po ansiosa nella mia vita,ma dal 2004,dopo il mio tentato suicidio con il disipal,uno psicofarmaco,la mia ansia e' diventata cronica,e piu forte,mi porta respirazione faticosa in alcuni momenti,anche se apparentemente sono calma.misurando la pressione,sempre un po sul basso mi sono accorta che ho i battiti cardiaci accellerati variano dai 90 ai 120 anche a volte,infatti dopo una visita medica un dottore mi disse che aveva paura avessi un extrasistole e di rivolgermi a uno specialista.sono andata l anno scorso da un privato,poco dopo,dopo ubn ecg mi ha detto che la mia e' tachicardia sinusale,causata dall ansia,secondo lui,ha detto che potevo continuare a prendere ansiolitici e seguire le cure psichiatriche ,perche per quel momento non si sentiva di darmi niente.ho rifatto un ecg quest anno anche ,sempre tachicardia sinusale,ho ritelefonato al cardiologo privato,che mi ha detto di prendere il sotalolo,mezza compressa la mattina e mezza la sera.gli ho detto che prendo anche psicofarmaci(depakin 1200 mg gocce di tranquirit ,tavor,stilnox e yasmi-anticoncezionale-)lui mi ha detto che non importava si poteva prendere ugualmente,poi mi ha detto che degli psicofarmaci possono aumentare l ansia,specialmente gli antidepressivi e i serotoninergici.
la psichiatra che mi segue mi ha detto che e' assolutamente contraria ai betabloccanti,crede che mi agitano,e poi vede il cardiologo come un antagonista,in effetti la conosco poco perche l ho cambiata solo da un mese,lei addirittura voleva prescrivermi il wellbutrin un antidepressivo,secondo lei mi tranquillizzava.
cari dottori ditemi cosa fare,io il sotalolo lo potrei iniziare a prendere secondo voi nonostante prendo gia il depakin?perche i medici mi sembrano in contrasto tra loro e io non so cosa prendere per stare bene,ho girato molti medici.
vorrei sapere solo se mi prendo il sotalolo non mi succede niente,oppure preso con questi altri farmaci mi devo preoccupare,io devo saperlo perche devo uscire da questa situazione.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Utente:
se ci fosse una reale indicazione ad un trattamento farmacologico per rallentare la sua tachicardia sinusale, il trattamento con beta bloccanti, con buona pace della sua psichiatra, ha un'ottima efficacia.
Dalla sua descrizione credo tuttavia di concordare con il primo cardiologo che non si sentiva di prescriverle una terapia cardiovascolare.

A disposizione per ulteriori consulti