Utente 360XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni, sono aerofago, soffro di colon irritabile ed è due/tre settimane che alterno giorni di diarrea. Una settimana fa mi è capitato un fatto curioso: mentre ero disteso su un campo di campagna con erbe abbastanza alte ad un certo punto ho percepito un fastidio a livello anale, ma ho lasciato correre. Quest'oggi mi sono recato al bagno e ho notato che nella parete inferiore interna del water era presente un insetto nero, simile ad uno scarafaggio e a quel punto mi è sorto un dubbio: è possibile che un insetto sia entrato dall'ano e che sia potuto sopravvivere/proliferare nel mio intestino visto anche il fatto che sono aerofago e che quindi è presente maggior ossigeno all interno di esso? Se no perchè?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Un'ipotesi del tutto fantasiosa ...

Si tranquillizzi.



[#2] dopo  
360492

dal 2014
Lo so e me ne rendo conto mi creda. Però su internet non ho trovato niente riguardo un insetto che possa sopravvivere nel nostro intestino e quindi credo sia veramente impossibile che questo accada, però, scusi l'ignoranza, potrei sapere il perchè ciò è impossibile?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una considerazione terra terra.....

L'ano é chiuso da uno sfintere muscolare e per aprirlo (pensi a quando evacua) bisogna attivare certi meccanismi (contrazione addominale, ecc.).

Come farebbe ad entrare un insetto ? Neppure a spinta !

Si é convinto ?




[#4] dopo  
360492

dal 2014
Ci avevo pensato anch'io e mi sembra molto improbabile che uno scarafaggio possa superare lo sfintere anale, però sinceramente non mi sembra poi così impossibile....
Mi scusi il disturbo e lo stress, ma le posso chiedere qualche spiegazione più scientifica?
La ringrazio vivamente