Utente 136XXX
Egregi dottori,

grazie innanzi tutto per l'attenzione che dedicate.

Ho effettuato uno spermiogramma e, sebbene ne intuisca la portata di alcuni valori, vorrei alcune delucidazioni perché non tutto mi è chiaro.

Vi riporto di seguito i valori.

Viscosità: aumentata
Liquefazione: completa
Tipo eiaculato: completo

PH: 7,5
Volume: 5,5 ml

Densità: 39 milioni/ml
N. totale: 214,5 Milioni

Mobilità totale: 59%
Mobilità progressiva rapida (R): 5%
Mob. Progr. lenta: 49%

N. totale spermatozoi progressivi: 115,8 milioni

Forme fisiologiche: 3%

Anomalie testa: 83%
Anomalie collo: 10%
Anomalie coda: 4%

Agglutinazioni: assenti
Cellule rotonde: 0

Test vitalità all'eosina: 68%

Parametri dopo capacitazione

Metodica: gradienti
N. spermatozoi recuperati: 7 milioni

Mobilità totale: 97%
Mobilità progressiva rapida: 50%
Mobilità progressiva lenta: 47%

N. spermatozoi mobili progressivi recuperati: 6,8 milioni.

Preciso che ho 38 anni ed io e mia moglie (34 anni) chiaramente cerchiamo una gravidanza (abbiamo iniziato però solo da qualche mese). Ho fatto questo test perché credo che alla mia età prima di iniziare il percorso della ricerca di un bambino sia giusto capire se ci sono o meno anomalie e trovare eventualmente le soluzioni.

Dal test che vi ho riportato, intuisco che ci siano dei parametri ben nella norma (volume, numero etc), altri invece che un po' mi preoccupano, come la morfologia e la mobilità progressiva rapida generale.

Per contro, mi pare (ma posso sbagliare), che il test di capacitazione proprio sul parametro mobilità progressiva rapida abbia dato un buon conforto. Questo cosa vuol dire?

Immagino sia il caso di far esaminare il test ad un andrologo ma apprezzando molto il Vostro operato e la Vostra serietà, mi farebbe piacere se mi deste un Vostro parere di massima sui risultati del test ed un indirizzo sui prossimi step da intraprendere.

Vi ringrazio davvero molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le valutazioni del suo liquido seminale non sono drammatiche: la motilità progressiva complessiva è nella norma e pure il test di capacitazione è rassicurante.

Deve essere valutato il parametro morfologia con più attenzione ma, prima di buttarla su indagini magari complesse ed inutili, bisogna almeno ripetere una attenta valutazione del suo liquido seminale.

Se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Salve e grazie per la repentina risposta.

Cosa intende per "non sono drammatici" (magari non sono drammatici ma cmq negativo, non so). O meglio, in termini di fertilità e di possibilità di concepire, quale è la sua valutazione (so che si tratta di giudizi spannometrici)

Il test capacitivo è indicativo per cosa? Infine, tra quanto dovrei ripetere il test?

Ho dimenticato di specificare che ultimamente ho assunto spesso OKI per un dolore al ginocchio post ricostruzione legamento crociato che mi da ancora noie. Può influire in qualche modo?

Leggerò con interesse gli articoli che mi suggerisce nel frattempo di un suo gentile riscontro.

Grazie molte ancora una volta
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ricordo ad esempio che le forme fisiologiche, "normali", quando raggiungono il 4% possono essere considerate nella norma

Il farmaco da lei preso in alcuni casi può dare dei problemi sul liquido seminale.

Si consiglia di ripetere l'esame dopo circa 75-90 giorni dalla fine della terapia da lei indicata.

Un cordiale saluto. .

[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, ancora grazie.

Ho letto gli articoli suggeriti e dunque capisco che ottenere un responso del tipo "si o no", è una sciocchezza sesquipedale.

Rifarò lo spermiogramma nei tempi che mi consiglia.

Non vorrei dunque sembrare pedante ma alcune cose non mi sono chiare dalla sua risposta.

In primis, dal quadro che le ho rappresentato, mi sembra di capire che il solo parametro che desta qualche preoccupazione è la morfologia (3% anziché 4%): mi sbaglio o ci sono altri fattori "preoccupanti"?

L'assunzione di antiinfiammatori (ne usati anche altri topici come i cerotti direttamente sul ginocchio in maniera abbastanza massiccia) può influire proprio sulla morfologia?

Infine, il test di capacitazione positivo cosa indica?

Mi scusi ma le analisi del laboratorio non hanno nemmeno un referto, per me sono solo numeri. Cmq farò una visita dall'andrologo perché non voglio perdere tempo e se c'è qualcosa da fare o approfondire voglio farlo subito.

Grazie!!!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

esatto vedo che ha iniziato a comprendere i miei interventi; per quanto riguarda il test di capacitazione questo generalmente ci indica quali sono gli spermatozoi capaci di fertilizzare potenzialmente un ovocita ed il suo test è positivo e quindi potenzialmente non dovrebbero esserci problemi di tale natura capaci di spiegare una eventuale infertilità di coppia.

Ancora un cordiale saluto.