Utente 365XXX
Salve a tutti, premetto che ho già consultato le varie discussioni aperte riguardo a ciò ma non ho trovato una risposta giusta alla mia causa.
Sono un ragazzo di 19 anni , studente, pratico pesistica 3 volte a settimana, dormo a sufficienza ed ho un' alimentazione corretta.
È da più di un mese che mi sento che qualcosa sta cambiando soprattutto riguardo alla disfunzione e alla perdita di capelli:
Tutto ciò è sorto con la perdita di capelli, diagnosticata come alopecia androgenica.. (Non ho ancora assunto alcun farmaco per l'alopecia) e con l'assunzione di arginina come vasodilatatore e ottimo per aumentare le performance in palestra, 1 compressa da 1000mg per 3 volte a settimana. L'assunzione l'ho interrotta perchè pensavo che fosse l'arginina la causa. Ho una partner fissa da 2 anni e non ho mai avuto problemi del genere, anzi ho sempre pensato di essere "sempre erettivo" anche in situazioni non sempre giuste al momento giusto.
Praticavo del sesso ogni 2-3 volte alla settimana e ogni volta che lo facevamo, arrivato anche fino a 3 eiaculazioni con una erezione sempre attiva senza riscontrare un minimocalo della libido.
Ora mi ritrovo a non riuscire a non avere un'erezione mattutina e a mantenere un' erezione completa e ho notato anche un notevole calo della libido.
La mia partner mi è vicina in questa situazione e parliamo molto apertamente.
Ho parlato con il mio medico di fiducia e mi ha fatto fare 24 analisi tra cui ft3-ft4 e test della tiroide ma niente, tutto perfettamente perfetto.
Per quando riguarda la disfunzione, il dottore era suscettibile, mi disse che era impossibile che a 19 anni si possono riscontrare problemi del genere. Mi ha prescritto un integratore chiamato "ezerex" contenente arginina vitamina b6 e carnitina ma non sto riscontrando alcun beneficio..
Quando ho un rapporto cerco sempre di non pensarci anche perché una delle tante cause può essere di fattore psicologico ma ottengo solamente delusioni con mancanza di erezezione e di Jon poter soddisfare la mia donna.. Sono molto preoccupato per tutto ciò e voglio che finisca al più presto..spero che voi diate qualche risposta, ne ho bisogno.. Grazie in anticipo!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,piuttosto che addebitare a farmaci innocui,effetti negativi sulla resa sessuale,credo che sia più corretto ricorrere ad una diagnosi andrologica che oltre al quadro ormonale valuti anche quello vascolare con un ecocolordoppler penieno.I risvolti psicosessuologici sono scontati.Cordialità.