Utente 344XXX
Buonasera allo staff medico, qualche giorno fa ho eseguito un ecocardio ed un emocromo, vorrei avere una vostra idea per tale indagini, grazie per l attenzione:
emocromo+Ves
globuli bianchi:8,28
Rossi:5,
Emoglobina:15,9
Ematocrito:47,6%
Mcv:88
Mch:29,7
Mchc:33,4
Rdw:10
Piastrine:273
Mpv:10,8
Pdw:16,2
Pct:0,30
Formula leucocitaria:
Neutrofili:57,5%
Linfociti:30,8%
Monociti:2,10% (3,4-11)
Eosinofili:9,10% (0-8)
Basofili:0,50%
Ves:3,0
-in particolar gli unici valori che riscontro lievemente alterati sono gli Eosinofili e i Monociti
Ecocardio:
ventricolo sinistro di normali dimensioni, spessori e cinetica regionale . normale funzionamento pompa (Fe 63%) valvola aortica Tricuspide con normali movimenti di escursione. Lieve inginocchiamento del lam .Atri e ventricolo dx nella norma. Vci normo collassante con gli atti respiratori , minimo scollamento pericardico.
Il disturbo che avverto e il seguente:in alcuni momenti se mi alzo di colpo ( soprattutto di notte) avverto una sensazione di tachicardia non eccessiva (110-115) bm e sensazione di respiro affannoso , ma ciò che più mi preoccupa è l intensità forte del battito
.il tutto dura una ventina di secondi e riscende il battito a 85-90 avrei qualche domanda da fare:cosa ne pensate del minimo scollamento pericardico? Ce concomitanza con il Lieve rialzo degli Eosinofili? E del mio disturbo cosa ne pensa? Grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei non abbia problemi. Il lieve rialzo degli eosinofili è insignificante e può essere riscontrato anche in una banale allergia .
Uno scollamento pericardico è di frequente riscontro nei soggetti sani e quindi non vedo motivo di preoccupazione.
Per ciò che riguarda i sintomi che lei riferisce anch essi non debbono indurre alcuna preoccupazione
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Molte grazie per la risposta, in effetti soffro di una rinite allergica che mi si presenta con ipertrofia dei turbinari e starnuti, per scrupolo , dato che ho un parente che lavora in un laboratorio ho eseguito un altro emocromo e gli eosinofili sono scesi a 8,7..vorrei chiederle un altra cosa se non sono troppo esigente:io ho una frequenza cardiaca che si aggira sui 85-95 bm, e sono arrivato ad una conclusione, sono uno studente di biologia, e ho studiato che i granulociti eosinofili come tutti i leucociti sono imputati alla difesa immunitaria del nostro organismo, con la particolarità di liberare istamina, quest ultima legandosi ai recettori delle cellule cardiache provoca tachicardia e ipotensione, ora io ho pensato, non è che questa lieve tachicardia sia dovuto in parte agli eosinofili leggermente alti che rilasciano istamina? Oppure sto dicendo una "bufalata"? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha detto una bufalata, infatti.
È molto verosimile che la frequenza cardiaca modestamente elevata che lei segnala sia legata a farmaci che assume per la rinite allergica o, molto più semplicemente, dal suo evidente stato ansioso ed ipocondriaco
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Capisco dottore. .non assumo nessun antistaminico per quanto riguarda lo scollamento pericardico non vi è motivo di pensare un forma di pericardite?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Assolutamente no
Arrivederxi