Utente 369XXX
Buonasera a tutti.
A fine agosto ho avuto un rapporto vaginale e anale non protetto con individuo che ho scoperto dopo essere tossicodipendente. A inizio dicembre effettuo test hiv risultato negativo. Il 12 dicembre in rapporto vaginale il preservativo si lacera. Prenoto esame presso centro della mia città per mts per il 30 gennaio. A 15 giorni dal rapporto la persona mi informa di aver notato una prustola sul pene che mi fa vedere. Nel dubbio possa essere sifilide (che io peraltro non ho mai accertato di non avere) eseguo test vdrl e tpha. L' esito è il seguente V.D.R.L. NEGATIVA (con vdr NEGATIVA) T.P.H.A. <1:80 (con vdr <1:80). Come devo considerarmi? aspetto il 30 gennaio per tutti i controlli o accellero i tempi? Io mi sento serena dall' aver letto negativo, faccio bene o devo preoccuparmi?
Grazie per la sua attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lei mi sta parlando di una lesione presente sui genitali del suo partner e di esami sierologici che lei ha effettuato; ovviamente le due cose non possono essere collimanti fra loro, in quanto la positivizzazione delle analisi per la sifilide può avvenire anche a 20 - 40 giorni dall'esordio di un sìfiloma primario.
Consiglio di consultare uno specialista in venereologia al fine di chiarire la sua situazione ed avere delle indicazioni specifiche.
Cari saluti.