Utente 372XXX
Salve, sono una ragazza di vent'anni. Negli ultimi quattro giorni ho avuto perdite gialle inodori quasi solide, associate a prurito, in seguito al quale la zona intima si è irritata, e mi sembra di avere come piccole piaghette. Oggi a queste perdite si sono sostituite perdite marroni-biancastre elastiche dalla consistenza simile a quella delle perdite ovulatorie. Il mese scorso ho avuto le stesse perdite marroni-biancastre, ma non quelle gialle, e nel giro di un giorno si erano fatte più abbondanti e si era sostituito il ciclo.
Inoltre, negli ultimi mesi il mio ciclo è stato parecchio irregolare: a novembre, le mestruazioni sono arrivate in 22 giorni; a dicembre in 28; a gennaio due volte, prima in 20 a inizio mese, poi in 21 a fine mese. Assumo due capsule di olio di borragine da fine dicembre, mi era stato consigliato per il ciclo irregolare, ma non sembra funzionare granché a quanto pare. Oggi sarei al 20esimo giorno; mi chiedo se mi stiano nuovamente venendo le mestruazioni in anticipo.
Attualmente mi trovo all'estero, dove resterò per un periodo prolungato. Ho contattato il mio medico di base in Italia, che non mi è stato purtroppo d'aiuto, limitandosi a consigliarmi un rimedio omeopatico per l'irregolarità del ciclo, e di usare eventualmente ovuli o una crema, neppure giustificando per cosa.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dalla storia che ha descritto , deduco che si tratta di una (PROBABILE MA NON CERTA ) vulvo-vaginite da Candida , naturalmente da confermare.
Il secondo aspetto : le perdite che lei riferisce (muco+sangue ) sono da attribuire al periodo ovulatorio , e quindi non si tratta di flusso mestruale.
Molte donne, non sempre, in periodo ovulatorio hanno perdite ematiche e muco chiaro filante trasparente.
Quindi non si tratta di un evento patologico .
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Gent.le dott. Blasi,
La ringrazio per il consulto. Alla fine oggi le perdite marroni sono diventate ciclo. Mi chiedo se il fatto che sia in anticipo ormai da mesi sia preoccupante, e a cosa possa essere dovuto. Venti giorni sono proprio pochi.
Per quanto riguarda la possibile candida, non essendomi mai venuta quest'infezione, ho una domanda da porLe: come mai non persiste, e sembra ora essere scomparsa? Le perdite gialle non compaiono necessariamente con continuità giornaliera se l'infezione è presente?