Utente 374XXX
Buonasera a tutti,
giungo a questo consulto on line poichè esasperata dalla mia situazione di salute ambigua.
I miei problemi iniziano ad agosto 2014. Ricordo di aver provato all'improvviso (mentre ero a lavoro) una sensazione strana alle gambe; mi tiravano tantissimo i polpacci. Da quel giorno è iniziato il mio calvario. nei giorni successivi provavo ancora questi fastidi , comincio così a prendere un integratore di sali minerali pensando che potesse essere il caldo e lo stress che seguiva la mia laurea (luglio 2014). i fastidi non passano e si unisce un senso di spossatezza e angoscia. Certi giorni i fastidi sembravano sparire per poi ricomparire più forti di prima. In realtà c'era stato un cambiamento ovvero sentivo nelle gambe come delle punture profonde, dei dolori come lampi intensi ma rapidi e li avvertivo anche nelle mani, gomiti e testa. ovviamente vado in paranoia pensando alle malattie più brutte. Si aggiungono dolori molto intensi agli occhi e testa, non riuscivo a fissare qualcosa per più di 2 secondi. Inizio ad aver paura e il mio medico mi prescrive degli esami del sangue molto completi tra cui: tsh,sideremia, transferrina, ferritina, proteina c reattiva, ves, elettroforesi delle proteine, calcio, vitamina b12, creatinina, glicemia, acido urico, azotemia, albumina, sodio,gpt, got, antic. anti microsomiali, acido folico, potassio, ldh,bilirubina, immunoglobuline, folati e emocromo . tutti i valori erano nella norma, nessun tipo di alterazione.
Poi effettuo una risonanza lombosacrale con esito:potrusione discale globale di grado lieve a livello L3-L4 e L4-L5, piccola ernia discale postero mediana a livello l5-s1.
Effettuo anche elettromigrafia che testimonia l'assenza di problemi. Effettuo una rx rachide in toto con esito: scoliosi dorso-lombare convessa, bacino lievemente ruotato, schisi della L5, ridotti gli spazi intersomatici in l4-l5 ed l5-s1.
Nel frattempo si aggiungono dolori forti alla schiena nella parte alta diciamo vicino la scapola sinistra, ma è un dolore interno molto forte che sento solo se effettuo rotazioni o tiro indietro la spalla, se premo sulla parte non sento dolore.
Mi sveglio sempre con una forte rigidità soprattutto nella zona lombare e nel collo. Mi reco da un neuro chirurgo che visionando la mia risonanza mi dice che è tutto a posto (???) e che secondo lui il mio problema deriva da sopra ovvero dalla mandibola. Mi dice che ho una sub lussazione e che sono affetta dalla sindrome di costen. Mi prescrive una rmn all'articolazione temporomandibolare (l'ho prenotata) ed esame baropodometrico che da come esito una differenza di carico di peso che è sul piede destro. Mi consiglia di andare da uno gnatologo. Io però continuo a star male, i dolori aumentano, mi sento una vecchia. E' assurdo a 25 anni sentirsi così male. Ho paura di avere qualcosa di brutto, ho fitte sparse nel corpo. Cosa devo fare? Aiutatemi! Grazie
p.s ho effettuato ecografia addome sia pancreas, fegato, reni e collecisti tutto nella norma!
[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
L'ha seguito poi il consiglio del neurochirurgo?
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta Dott. Tanlorenzi.
Le riporto qui l'esito della risonanza all' ATM:
Sfumata alterazione di segnale, di significato involutivo, a carico della fibrocartilagine meniscale, normoposizionata nella sequenza a bocca chiusa .
Regolare l'escursione del condilo mandibolare e la "cattura" del menisco nelle prove funzionali. Non versamenti articolari ne lesioni ossee a focolaio.
Dottore, questo referto è identico sia per la parte sinistra che per la parte destra.

Mi sa dare qualche informazione in merito?
[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Se parla di "cattura" del menisco (in realtà è il disco) vuol dire che è presente un click mandibolare...... tanto "regolare" non è. Legga i meccanismi con cui avviene il click. http://www.danieletonlorenzi.it/?s=blocco+click&x=0&y=0.
In presenza di malocclusione dentale i dolori anche extraodontoiatrici si sentono di più. Farei comunque anche una valutazione gnatologica.

Forse però è meglio che posti un'altra richiesta in gnatologia siamo scivolati fuori dall'area ortopedica.
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Grazie della risposta Dottore, devo dirle che oggi per esempio è stata un giornata tragica all'insegna del dolore diffuso. Io ho molti dubbi sul fatto che i miei problemi possano essere causati dalla mandibola.Dopo un breve periodo di circa 2 settimane in cui sono stata abbastanza meglio oggi ritorno a sentire le gambe pesanti, doloranti e sembrano tirare. I dolori alla schiena sono molto accentuati. A volte non so nemmeno descrivere quello che sento... ho sensazioni di forte malessere. Cosa crede che possa essere? A chi mi dovrei rivolgere? Pensa che possa trattarsi di fibromialgia?... Ho paura di avere qualcosa di grave ... non so che altri esami fare.
Grazie per l'attenzione
[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Due considerazioni:
1) i pazienti con malocclusione dentale hanno una soglia del dolore più bassa (lo sentono di più).... forse vale la pena di sentire uno gnatologo;
2) la diagnosi di fibromialgia va fatta da un reumatologo, visto che l'ansia gioca un ruolo importante nel Suo caso io Le consiglio di farsi visitare da un reumatologo per togliersi il dubbio.
Saluti