Utente 375XXX
Salve, a seguito di tosse con sangue diagnosticata e curata inizialmente come polmonite in quanto da una tac senza contrasto risultavano dubbi addensamenti polmonari.
Ho effettuato anche una tac con contrasto e questo è il risultato: in sede lingulare superiore invariata per morfologia e dimensioni la quota di tessuto solido neoformato a margini irregolari del DT max di 3,5 cm circa con strie di raccordo con la pleura costo-parietale contigua. Il suddetto tessuto nelle acquisizioni post-contrastografiche presenta un apprezzabile e disomogeneo potenziamento. Il reperto ha possibilmente significato eteroplastico primitivo. si può prendere in considerazione l'effettuazione di una PET per valutarne il metabolismo ed eventualmente l'opzione bioptica TAC guidata (procedura relativamente semplice in questo caso vista la posizione subpleurica del reperto e l'assenza di enfisema) per confermare la diagnosi. Invariato il piccolo addensamento parenchimale con incerto significato al segmento apicale del lobo inferiore di destra. segni di enfisema centro-lobulare a carico di entrambi i lobi superiori. stria iperdensa di natura fibrotica in sede apicale sinistra. regolare aspetto del restante parenchima polmonare e degli organi mediastinici. non linfonodi significativamente aumentati di volume. non versamento pleuro-pericardico.

Un medico che può in un certo senso rendere il tutto in termini meno tecnici??? si capisce da questo referto se ci sono già metastasi?? è operabile??
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi auguro che nel frattempo sia stato sottoposto a biopsia toracica per definire bene la natura di questo "tessuto solido". Solo con la diagnosi istologica oltre che con le informazioni TAC e PET si potrà valutare l'operabilità (o meglio la resecabilità in gergo tecnico).
Cordiali Saluti