Utente 380XXX
Buongiorno, la mia compagna ha subito un intervento Leep per un cin3 su una piccola porzione cervicale a ore 6.
Dopo una settimana esatta dall'intervento non ha mai avuto alcun effetto avverso (nessun crampio o fastidio addominale e nessun importante sanguinamento se non lievissimo e appena percettibile).
Siamo stati già messi al corrente dal Ginecologo di evitare rapporti per circa 40-50 giorni, dopodichè potremmo ricominciare in maniera protetta, ma non abbiamo chiarito una cosa: in questo lasso di tempo dobbiamo evitare qualsiasi tipo di rapporto o solo rapporti con penetrazione vaginale?
Se avessimo rapporti, soprattutto da parte mia nei suoi confronti, orali o manuali con la sola stimolazione esterna clitoridea, potrebbe recare danno un eventuale raggiungimento dell'orgasmo con tale meccanismo?
Non vorrei che la stimolazione esterna o eventuali vibrazioni uterine tipiche dell'orgasmo possano provocare danni alla cervice uterina operata.
Grazie mille per la disponibilità
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il riferimento è al coito vaginale , per un eventuale "trauma" sul collo uterino trattato con LEEP (ansa) e con formazione di una escara (crosta) .
Quindi non è controindicato l'orgasmo , ma il rapporto vaginale.
La ripresa dei rapporti dovrà avvenire con condom per evitare infezioni sulla zona trattata con Ansa .
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Grazie infinite dottore,
quindi potrebbe confermarmi che la semplice stimolazione clitoridea esterna senza alcuna penetrazione non comporta controindicazioni o problematiche al regolare decorso e guarigione post leep?
Un Saluto
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
sì confermo
[#4] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Grazie infinite dottore, vorrei approfittare della sua gentilezza e professionalità per approfondire un ultimo appunto: essendo la lesione provocata da hpv, i soli rapporti orali non protetti effettuati al momento,se non fosse stato debellato completamente l'hpv con la leep nella mia compagna o se in me fosse ancora presente quale "portatore", potrebbero essere veicolo di nuovo contagio tramite lo scambio salivare?oppure è condizione necessaria il contatto diretto tra le mucose durante il coito?chiedo questo per evitare recidive o eventuali futuri effetti ping-pong di contagio.
Grazie infinite di nuovo per la sua disponibilità