Utente 312XXX
Buongiorno,

quali sono TUTTI i possibili effetti collaterali e rischi dopo il primo rapporto sessuale per una donna adulta?

In particolare:

1. è vero che si può verificare un cambiamento del flusso mestruale? Se sì, è un cambiamento permanente o momentaneo?

2. Se il ciclo mestruale non ha mai causato problemi a livello di dolore, potrebbe accadere che dopo un primo rapporto si avranno mestruazioni dolorose? Se sì, per quanto tempo?

3. Ho letto che a seconda delle conformazioni dell'apparato vaginale possono verificarsi problemi in rari casi: quali? Possono richiedere interventi medici?

4. l'imene preserva l'apparato dall'accesso dei batteri? Se sì, dopo il primo rapporto si è più a rischio di contrarre papilloma vius etc. , ad esempio nei bagni pubblici?

5. esiste qualche rarissimo rischio di altro tipo? Se sì, è possibile prevederlo prima in sede di visita ginecologica?

6. per quanto riguarda gravidanze e malattie veneree, qual è il grado di immunizzazione nell'utilizzo dei preservativi? E' vero che si può contagiare il papilloma virus nonostante l'utilizzo del preservativo?

7. Dopo il primo rapporto è realmente necessaria la visita ginecologica? E il pap test? Se si evitassero e si fosse contratto qualche virus si avrebbero sintomi prima che la situazione clinica (ad esempio un canro all'utero) diventasse irreversibile?

8. quali sono i BENEFICI per l'organismo? Esistono in tutti i casi o solo in quello in cui la pratica sessuale fosse motivata da un reale bisogno fisiologico? Ad esempio, in una coppia in cui un solo patner avesse questa esigenza, assecondarla gioverebbe anche all'altro patner?

Grazie,
cordialità.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1.Assolutamente falso , non accade nulla di diverso.
2. Non ci sono variazioni della quantità del flusso mestruale nè tantomeno della dismenorrea che rimane invariata
3.non ci sono particolari conformazioni vaginali che potrebbero creare problemi
4. l'imene non ha una funzione di protezione; l'HPV (human papilloma virus) è una malattia sessualmente trasmissibile, ma non avviene sicuramente con il primo rapporto
5. le malattie sessualmente trasmissibili vanno evitate con l'uso del preservativo, in seguito se il rapporto diventa stabile si potrebbe pensare ad un altro tipo di contraccettivo
6. la risposta è la stessa del punto 5
7. dopo il primo rapporto è possibile effettuare il PAP test per la prevenzione del cervicocarcinoma .
8 l'attivita sessuale fa parte delle funzioni fisiologiche, naturalmente è legato ad un desiderio bilaterale dei partners e per questo non può essere legata all'esigenza di uno solo dei partner , è un completamento del rapporto di coppia .
SALUTONI