Utente 370XXX
Salve dottori! Vi scrivo perchè ho bisogno di alcune delucidazioni. Circa 40 giorni fa ho avuto un rapporto protetto con il mio fidanzato. Tutto nella norma, con relativa eiaculazione all'esterno. Dopo l'eiaculazione, però, osservando il preservativo, ho notato che al suo esterno era presente un filamento gelatinoso bianco sporco. Il preservativo non era lacerato, non so però se quella sostanza potesse provenire da qualche piccolo foro! Comunque io ero nel pieno della mia ovulazione, probabile che quel filamento fosse muco vaginale? Eppure sembrava sperma.. Qualche giorno dopo il rapporto ho avuto qualche episodio di nausea che è andato via da sé. Comunque dopo circa due settimane ho avuto il mio ciclo e mi sono tranquillizzata. Da allora in poi non ho più avuto rapporti con il mio ragazzo, ma adesso sono piena di dubbi poichè il ciclo dovrebbe arrivarmi il 13 giugno, ma già 11 giorni prima ho iniziato ad avvertire la sintome premestruale che generalmente non avverto con meno una settimana di anticipo! Ad aumentare la mia preoccupazione sono i continui crampi intorno all'ombelico che continuo ad avere da una settimana a questa parte, e qualche altro episodio di nausea. Inoltre ultimamente sto notando che, dopo aver mangiato, avverto un dolore abbastanza forte al fianco destro, appena sotto le costole. Navigando su internet ho letto che ciò potrebbe essere un sintomo di gravidanza, in particolare una gravidanza extrauterina la quale può presentarsi anche con il ciclo. Ecco che i miei dubbi, essendo io molto molto ansiosa, sono diventate certezze. E se il ciclo che ho avuto non smontasse la probabilità di una gravidanza, magari extrauterina? E a cosa è dovuto il dolore al fianco? Le nausee e la tensione al seno e al basso ventre? A cosa sono dovuti allora quei crampi all'addome, che mai ho provato? Non si tratta di crampi da sindrome premestruale, conoscendo il mio corpo. E come mai sto avvertendo questi presunti "sintomi premestruali" ben 10 giorni prima dal ciclo? Mi sto suggestionando a tal punto da notare anche una pseudo pancia da donna incinta. Mi scuso per le numerose domande e per lo sfogo, ma ripeto, sono molto ansiosa e avrei bisogno di chiarimenti. Vi ringrazio infinitamente in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per togliersi questi numerosi dubbi è sufficiente un dosaggio delle betaHCG , che se negativo escluderà sicuramente le possibilità di gravidanza extra e intrauterina.
E' impossibile rispondere a tutta questa serie di domande , partendo dal presupposto che si tratti sicuramente di gravidanza.
Potrebbe essere una sindrome del colon irritabile, meteorismo, sindrome premestruale, infezione delle vie urinarie,ect...
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Grazie della risposta dottore! So che è impossibile rispondere a tutte queste domande per via web, ma ciò che mi preme di più sapere non è tanto l'origine dei miei dolori, quanto l'effettivo pericolo di una gravidanza stando alle dinamiche raccontate! Sono molto ansiosa e quindi mi risulta difficile in queste situazioni restare ben ferma con i piedi per terra, quindi avrei bisogno del parere di un esperto! Ringrazio ancora!