Utente 276XXX
Sono una donna di 55 anni, all'eta di 38 anni per un fibroma intramurale mi fu tolto l'utero praticandomi l'isterectomia totale dopo due gravidanze ,nel 2009 mi sono state tolte anche le ovaie perchè per il ginecologo erano da togliere, adesso sono piu' di un mese che ho delle perdite verdi e maleodoranti, ho prenotato una visita per fine luglio, ma nel contempo le scrive perche' vorrei sapere se queste perdite sono sintomi di qualcosa che non va' ho letto che possono essere sintomi anche di un tumore al collo dell'uetero o alla cervice, oppure alla vulva ma io non avendo piu' utero e ovaie posso inocorrere in questo problema, scusi se non so esporre il mio problema in modo esaustivo ma sono molto preoccupato grazie
[#1] dopo  
Dr. Mirco Bindi
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTALCINO (SI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile Signora
Sono passati 17 anni da quando le è stato tolto l'utero in modo completo. Le probabilità che esista una neoplasia nella sede della cicatrice interna o che si tratti di un altro tumore che si è sviluppato nella vagina esiste ma può essere verificata semplicemente con una visita ginecologica e un pap test. Il fatto che Lei abbia delle perdite maleodoranti internamente indica una presenza di materiale stagnante e non ossigenato. Qualunque sia la natura di questo materiale è necessaria una pulizia con irrigatori vaginali utilizzando prodotti specifici che trova in farmacia, ma anche acqua di camomilla (anti infiammatorio) e bicarbonato di sodio al 5%. Le irrigazioni possono essere alternate e fatte 2-3 volte al giorno. Faccia la visita tranquilla e comunichi il risultato. cordiali saluti