Utente 263XXX
Salve, nell'ultimo periodo ho notato un forte calo della libido e la conseguente difficoltà nel mantenere l'erezione durante i rapporti, anche con l'uso di Sidenafil. Sono stato in visita presso un andrologo, che non ha constatato nessun deficit fisico ed ormonale. Leggendo su internet, ma anche sul vostro sito, ho constatato che faccio parte di quella schiera di giovani che per lungo tempo ha fatto abuso di pornografia, anche di un certo livello e lontana dalla realtà, soffrendo quindi di "anoressia sessuale", dovuto alla minore sensibilità dei recettori della dopamina. Infatti non riesco ad avere erezioni ed orgasmi, se non con materiale online. Alcune volte stavo anche per 3-4 ore davanti al monitor. Ho smesso del tutto di rivolgermi ad internet per ricercare materiale da circa 10gg, e non ho più intenzione di farlo (non ne sento più il bisogno adesso). Ora volevo chiedervi: questa disfunzione è irreversibile? Quanto è il tempo necessario affinchè tutto torni alla normalità? Tengo a precisare che ho 27 anni, sono attratto molto dalle donne,ma negli ultimi due rapporti non sono riuscito a mantenere l'erezione per sufficiente tempo.

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile non va considerata una malattia ma un sintomo che,nel suo caso,può essere messo in relazione con la pornodipendenza.Credo che
il quadro clinico possa ritornare nella norma grazie anche all'intervnto diagnostico terapeutico dello specialista di riferimento,in sinergia con lei.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celere risposta. Attualmente non sento il bisogno di attuare nuovamente quella pratica. Solamente che presento sintomi come scarsa concentrazione, irritabilità e insonnia. Leggendo dal vostro forum ciò dovrebbe essere dovuto all'astinenza. Crede che tutto possa normalizzarsi anche senza lo Psicoterapeuta con l'astinenza completa dalla pornografia? Inoltre saprebbe indicarmi il tempo necessario affinchè tutto torni alla normalità?

Grazie mille
[#3] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Inoltre volevo sottolineare che circa 2 mesi fa è stata interrotta dalla mia ex, in modo molto traumatico, una storia sentimentale durata 7 anni. Col passare del tempo sto superando questo trauma, sperando di lasciarmi tutto alle spalle.

Saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,il futuro non si può ipotecare,se non vivendo in serenità il presente,prendendo come pietra miliare una rigorosa diagnosi andrologica e non una sensazione o un ritardo del passato.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr. Può confermarmi che necessitano dalle 6 alle 12 settimane affinchè si torni alla normalità, come scritto in questo sito http://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1616-porno-causa-disfunzioni-sessuali.html?

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente

Gli articoli che legge su questo sito contengono informazioni senz'altro molto utili ma solo un intervento diretto può essere personalizzato davvero.
Io in questo momento non me la sentirei di suggerirle uno psicologo psicoterapeuta perché sembra che lei stia attraversando un momento di stress legato alla rottura della relazione precedente e quindi proviamo a vedere come va. Magari ci aggiorni tra qualche tempo.
Chiaramente se lei si focalizza sull ' erezione e non sulla donna che è con lei e sul momento che sta vivendo nell ' intimità non fará altro che peggiorare la situazione.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio. Adesso ho interrotto qualsiasi contatto con materiale video su internet, e farò passare il tempo necessario per dimenticare la storia sentimentale precedente, sperando tutto torni alla normalità.

Saluti
[#8] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Come saggiamente detto dal DR,Izzo, il d.e va sempre inquadrato accuratamente mediante una visita andrologica.
Inoltre il calo del desiderio può essere "causa o effetto" del d.e, per questo in clinica di parla di diagnosi differenziata.

Cambia del tutto a seconda della diagnosi.

La lettura della Collega dott Masaaro è ben fatta ed utile, contiene parecchi spunto di riflessione.

Prima di qualunque cura, deve ricevere una diagnosi medica.



Legga anche queste sul complesso tema pornografia.

http://www.medicitalia.it/news/psicologia/4391-pornografia-facesse.html
http://www.medicitalia.it/news/psicologia/5633-giovani-pornografia-siti-porno-disfunzioni-sessuali.
http://www.medicitalia.it/news/psicologia/4391-pornografia-facesse.html
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1548-sesso-rete-parte-seconda.html
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/647/Pornografia-dipendenza-senza-sostanza-e-calo-del-desiderio
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2985/Pornografia-ed-immaginario-erotico-co
[#9] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dott.ssa.L'andrologo mi ha detto che per lui è tutto ok, non ha nessuna cura da darmi. A questo punto l'astinenza completa dal materiale online mi sembra l'unica soluzione.
saluti
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Se è tutto in ordine, non rimane che investigare le cause psichiche, ed effettuare una diagnosi differenziale.

A volte l'astinenza dalla pornografia non è bastevole.
[#11] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dott.ssa. A questo punto dovrò cercare l'aiuto di uno psicoterapeuta.

Saluti
[#12] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo

Se l ' andrologo che ha potuto visitarla sostiene che sia tutto ok e se adesso da poco tempo stai attraversando un momento stressante, proviamo ad aspettare un pochino e vedere come va. Non tutto deve essere patoligizzato.
Ribadisco di evitare monitoraggi sull' erezione e sulla prestazione.
D ' altra parte può capitare una defaillance ed è sufficiente non drammatizzare la cosa. In fondo è accaduto solo due volte ed è probabile che lei sia già partito con l ' idea del fallimento....

Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dr. Pileci.
[#14] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prego. Mi faccia sapere tra qualche tempo, se vuole.

Cordiali saluti