Utente 271XXX
Gentilssimi, sano donatore sangue pressione sempre ok 60 120 , sportivo, da gennaio dopo rottura 2 costole dx caduta calcio ho cominciato avere problemi sempre + frequenti e per più giorni pressione schizza 100 150 sino a 170
tachicardia anche facendo qualche gradino, recupero lentissimo dopo attivita' fisica banale, frequenti fastidi a sx vicino allo sterno come se mi spingessero appoggiate tre dita nel petto. Spesso durante questi episodi sono confuso , non riesco a seguire discorsi di chi mi parla ma non agitato o depresso , e con vertigini come se avessi bevuto a volte cefalea. Ad oggi sono stato 2 volte al PS e ho fatto esami Ecg rx torace test da sforzo Ecocolordoppler esami sangue di routine. A parte una cosa che mi hanno detto irrilevante ritardo di branca dx e di controllare la pressione che oscilla tra 60 120 e 100 150 non hanno trovato. Il disturbo dura da due tre giorni a una settimana e non è un dolore acuto . Prima di andare dallo strizzacervelli e passarci sopra qualcuno magari ha un consiglio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I sintomi che riporta non sono imputabili al suo cuore...
per la pressione arteriosa le consiglio di eseguire un Holter pressorio delle 24 h durante il freddo invernale. Potrebbe esserle utile la lettura dell' art http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente