Utente 482XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 24 anni che sta combattendo da diversi mesi con un problema di ansia e probabile depressione. Tutto comincia circa 6 mesi fa dopo un attacco di panico notturno, partendo dal presupposto che sono già di per se una persona che soffre d’ansia da diversi anni. Dopo l’attacco di panico la mia qualità di vita è crollata notevolmente essendo comparsi nuovi dolori e disturbi costanti.
Il primo sintomo furono fortissime vampate di calore al volto con mani e piedi freddi e occhi lucidi e pesanti principalmente di sera. Poi frequentissimi mal di testa con strani formicolii o fitte alla tempia sinistra curati con FANS ma piuttosto ripetuti anche in brevi periodi. Poi sono iniziate delle fitte intercostali molto frequenti al centro del petto, sotto l’ascella sinistra e sotto il seno sinistro.
Tutto accompagnato da stanchezza persistente tutto il giorno, sonno poco riposante, ansia, tachicardia, fiato corto e sensazione di formicolii e fitte alla testa. Ovviamente il tutto si è accompagnato a ipocondria. Premetto che sono in cura da uno psicoterapeuta da 6 mesi, quindi sto affrontando il mio problema, ma per escludere cause organiche sono sempre alla ricerca di muovendo visite per poter approfondire al meglio.

Negli ultimi 6 mesi ho fatto:

Ecocolorddopler cardiaco (nella norma)
Ecocolorddopler tiroideo (nella norma)
Visita neurologica (tutto bene)
Risonanza magnetica encefalo (tutto bene tranne una ciste da masticazione)
Risonanza magnetica lombare (due ernie iniziali)
TAC toracica (tutto bene tranne rimanenze di liquido timico)

La psicoterapia va molto bene ma devo combattere ogni giorno con queste cose, specialmente il calore al volto e la spossatezza che mi rendono impossibile essere sereno. Sono uno studente molto ambizioso e tutto ciò mi sta massacrando. Quando ho parlato di “probabile depressione” è perché il mio terapista non vuole dirmi la diagnosi del mio problema perché è convinto che ho un problema di “controllo dei sintomi ” e quindi somatizzerei i classici sintomi del termine. Come ho già detto sto lavorando moltissimo con la psicoterapia e sto ottenendo ottimi risultati ma non riesco ancora a sentirmi pienamente sicuro, soprattutto perché molti sintomi fisici mi si ripropongono spesso. Riesco a gestire quelli psicologici ma quelli fisici tornano di continuo e con loro la paura di star male. La mia vita continua comunque ma converrete con me che tutto ciò complica notevolmente le cose più semplici. Sperando di aver escluso cause organiche con le visite fatte continuo ad affrontare l’ansia. Spero che voi possiate tranquillizzarmi e/o indirizzarmi verso controlli più precisi. Aggiungo che non ho più avuto attacchi di panico, solo forte ansia. Non mi sono stati prescritti psicofarmaci perché con il mio terapeuta stiamo affrontando il tutto senza l’uso di essi per affrontare il problema alla radice.

Grazie per il vostro tempo!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi par che per avere 24 annimlei abbia gia eseguito troppi esami.. ( una TAC????? per vedere cosa? Sa che irradiazione ha preso?) una RM....esami cardiologici.
Lei non ha alcun problema cardiaco, occorre che se ne faccia una ragione.
Tutt8 i sinromi che descrive non hanno niente a che fsre con il cuore.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza