Utente 123XXX
Buonasera,
mi chiamo Filippo e sono un ragazzo di 30 anni. Vorrei chiederVi un parere riguardo ad un problema che mi affligge: da parecchio tempo soffro di un disturbo alla lingua che è sempre stato sottovalutato sia dal mio medico curante che dal mio dentista (ho da un anno l'apparecchio fisso). Questo disturbo capita sempre e solo in orari notturni oppure quando sono coricato ed esordisce con delle scosse alla lingua che sembrano dei crampi improvvisi. Questi crampi, a seconda dei casi (dolore più o meno intenso, ma pur sempre doloroso) provocano delle piccole ulcere (o taglietti) che rilasciano sangue (pochissimo per carità), mentre altre volte lasciano sulla lingua uno o più puntini color rosso vivo grossi come una capocchia di uno spillo. Il punto del dolore è sempre e solo la lingua e spesso è situato sul lato destro, e a volte sulla punta.

Con gli ultimi esami del sangue a seguito di un ricovero per un'infezione perianale data da un'ulcera solitaria, mi sono stati eseguiti degli esami ematici e mi è stata diagnosticata una leggera anemia. Più precisamente la dottoressa che mi ha in cura sospetta una mancanza di ferro: può darsi che sia la mancanza di questa sostanza a provocarmi quella specie di crampi? ho già provato ad assumere vitamina B tramite il farmaco Betotal ma non mi sembra migliorare la situazione. Tenderei ad escludere il bruxismo poichè credo che il mio dentista si sarebbe accorto se fosse stata quella la causa, anche se di notte mi capita di muovere la mandibola inferiore come reazione alle scosse. Cosa mi consigliate?

Cordiali saluti
Filippo B.
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Alcune forme anemiche possono determinare delle glossiti atrofiche (glossite di Hunter) in cui la lingua proprio per via dell'atrofia appare liscia e lucente, arrossata e può esser presente sintomatologia dolorosa.
In assenza di esame clinico è impossibile dire se questo sia anche il suo problema oppure no. Di certo sarebbe opportuno farsi seguire da uno specialista per la correzione del quadro anemico e da un dentista odontoiatra esperto in patologia orale per verificare quella che è la sua situazione.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio infinitamente per il Suo parere e provvederò quanto prima a correggere con l'aiuto di specialisti la mia anemia. Vedrò anche di verificare con un dentista odontoiatra esperto in patologia orale la mia situazione.

Filippo