Utente 282XXX
Buona sera dottori,
sono una ragazza di 18 anni. Oggi ho ripreso ad allenarmi sul campo di atletica dopo un'estate in cui ho solo giocato un po' a tennis. Per i mille metri ho adottato un programma di allenamento in cui per la prima settimana devo riscaldarmi 15 minuti e poi fare 6 ripetute da 100 metri al massimo della velocità. Oggi, una volta ultimata la terza ripetuta, mi sono volutamente accasciata al suolo in quanto ho sentito una nausea improvvisa e iniziavo a "vedere le stelle". Una volta a casa, dopo circa 20 minuti, ho misurato la pressione e era più bassa della mia pressione regolare, ma soprattutto i battiti stavano a 115! Si sono abbassati a 65 dopo un'oretta. Specifico che ho avuto raffreddore e tracheite abbastanza forti e non ancora completamente debellati, in più sono al terzo giorno di ciclo mestruale. Tre mesi fa ho donato il sangue. Stamattina non ho assunto liquidi e ho mangiato un po' di ciambellone e un cucchiaino di miele.
Attualmente dovrei essere in buona salute: le analisi a luglio erano perfette e per quanto riguarda il cuore ho passato la visita dell'ufficiale medico cardiologo (un elettrocardiogramma a aprile) per l'ammissione nelle ff.aa. In più ho anche un certificato di idoneità all'attivita agonistica, ottenuto dopo elettrocardiogramma sotto sforzo a marzo. Ho notato però un senso forte di nausea ogni volta che corro sul campo di atletica, ciò non mi succede invece quando corro ad esempio sul campo da tennis/calcio ecc..
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
i suoi sintomi sembrano essere legati ad una crisi vagale che tipicamente può comparire dopo
uno sforzo
cerchi sempre
di bere abbondantemente prima di ogni attività sportiva per henlampeddkfamdimvolume intravascolare dovuta alla sudorazione ed iperventilaziome
arrivederci