Utente 602XXX
Salve, sono una donna di 43 anni,
è da un po' che sto effettuando esami su esami, ma risultano tutti negativi o entro i limiti di norma.
Parliamo dei sintomi: 1)a luglio, brusco calo della capacità accomodativa a cui segue visita oculistica negativa, mi consigliano di usare più spesso gli occhiali da vicino per defaticare gli occhi e qualche integratore; 2) ad agosto attacco di cefalea, con vertigini e senso di spossatezza: dopo aver assunto FANS 3 volte al dì le vertigini spariscono, la cefalea no; 3) a fine agosto la cefalea persiste: mi rivolgo al medico di base che prescrive EN pastiglie convinto che si tratti di muscolo-tensiva, ma dopo due soli gg sono costretta a interompere l'assunzione del farmaco perché non riuscivo a stare in piedi; 4) a settembre, avendo ancora cefalea, mi rivolgo ad uno specialista che, in un primo momento la inquadra come cefalea catameniale (soffro da anni di mal di testa durante il ciclo mestruale) e prescrive FLUGERAL che assumo per 20 gg con scarsi risultati e permangono astenia generale e dolori sparsi per il corpo, più strani sintomi(eloquio a volte poco fluido, vista offuscata, memoria breve labile, parestesie alle mani, difficoltà cognitiva e di concentrazione); 5) eseguo RMN ENCEFALO e mi rivolgo a un neurologo: diagnosi di cefalea primaria, visita neurologica nella norma, prescive LAROXYL gocce che in un primo momento tollero non benissimo(tachicardie e tremori), ma ora va meglio, soprattutto di notte, e consiglia integratore per l'astenia.
Esami eseguiti: ematocrito+formula, urine, VES, Reumatest, CK, CPR, immunoglobuline IgA, IgG e IgM, elettroforesi; tutti negativi o nella norma a parte il colesterolo a 235 - ho familiarità - e le IgM a 241 dove il massimo è 230.
Visite negative, esami negativi o normali, e allora perché continuo ad alzarmi alla mattina stanca, con tutti i muscoli indolenziti, le articolazioni rigide, come se il mio corpo fosse "freddo" e solo più tardi, nel corso della giornata ritrovasse parte della forza?
Perché ho tutto il rachide indolenzito, comprese le spalle?
Perché nonostante il Laroxyl e l'integratore continuo a non stare bene?
Fino a pochi mesi fa facevo le scale due gradini alla volta, ora salire due piani di scale mi mette in crisi i nuscoli delle gambe che dolgono, come se fossero stanchi subito?
Io continuo a fare attività fisica - perché voglio farla – ma se dovessi dar retta ai muscoli che si affaticano subito e mi dolgono, smetterei dopo 5 minuti!
Potrebbe essere un quadro fibromialgico? Avete suggerimenti?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Bardelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
CIVITELLA IN VAL DI CHIANA (AR)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
dai sintomi descritti e dalle analisi ematochimiche la diagnosi si può orientare verso la Fibromialgia. Se oltre alla stanchezza e ai dolori muscolari ci sono anche problemi di riposo con perdita del sonno consiglio Pineal notte retard 1 compressa prima di dormire.....poi se con il Laroxyl non ha avuto beneficio potrebbe sostituire con Lyrica 25 mg 1 cp al mattino e 1 la sera......per 2 settimane e poi passare a 1 al mattino e 2 la sera.
Inserire anche integratori a base di carnitina per migliorare l'astenia muscolare.

Cordiali saluti
MB
Dr. Marco Bardelli

[#2] dopo  
Utente 602XXX

Gent. mo Dr Bardelli,
grazie per la risposta.
Il Laroxyl inizialmente mi dava diversi effetti indesiderati - parestesie diffuse, cattivo sapore in bocca, tachicardia - ma ora va meglio. Per l'astenia il mio medico ha prescritto Flexiban 1/2 cp per 10 gg poi una cp al dì: non mi sta dando grossi problemi e sinceramente mi sento un po' meno affaticata.
In ogni caso per me il momento peggiore rimane la mattina, quando mi alzo tutta indolenzita, con diverse articolazioni rigide - tutto il rachide ed entrambe le mani - ma sto sicuramente meglio rispetto al periodo antecedente l'assunzione dei farmaci sopra citati.
Domani ho la visita dal reumatologo e vedremo se conferma la diagnosi supposta dal mio medico.
Le farò sapere.

[#3] dopo  
Utente 602XXX

Salve,
ho effettuato la visita reumatologica e il dottore ha escluso la fibromialgia. Siccome però ha trovato un quadro di contrattura muscolare generalizzata - gli è bastato pizzicarmi appena le inserzioni muscolari per farmi sentire male - ha chiesto se per caso avevo problemi ginecologici di tipo ormonale, ma non è così(ho fatto i dosaggi e sono nella norma). Ha ammesso di non sapermi dare una spiegazione ai sintomi, e ha consigliato di passare a una cp di Flexiban alla sera anziché 1/2.
Quindi, nessuna diagnosi.
Io continuo a prendere medicinali pesanti per non si sa cosa.
Oggi, come mio solito, ho fatto 20 minuti di aerobica(mi sforzo perché non voglio lasciarmi abbattere visto che non ho nulla), e i miei muscoli dopo soli 10 minuti piangono, come se andassero subito in riserva...
Sto già prendendo un integratore - magnesol-, che altro dovrei fare?
Possibile che una persona apparentemente sana, sia costretta a prendere tutti questi farmaci per riuscire a stare discretamente?
Avete consigli su eventuali esami o indagini?
Grazie

[#4] dopo  
Dr. Marco Bardelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
CIVITELLA IN VAL DI CHIANA (AR)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
valutando le sue indicazioni visto la negatività degli esami è probabile che sia un quadro di Fibromialgia. Sono stai valutati i Tender points della Fibromialgia? L'attività fisica va bene ma deve interrompere appena iniziano i sintomi di dolore e stanchezza, ed eseguire esercizi fisici progressivi nel tempo.
Inserirei Lyrica e manterrei Flexiban 1 cpr la sera e come integratore inserirei una bustina al giorno di CarniFast Plus per almeno 30 giorni.

Rimango a disposizione se volesse ulteriori chiarimeti.
Cordiali saluti
MB
Dr. Marco Bardelli

[#5] dopo  
Utente 602XXX

Salve Dr Bardelli,
rispondo alla domanda e aggiungo altri dati importanti.
No, il reumatologo che mi ha visitato, ha solo "pizzicato" vicino alle caviglie, all'interno delle ginocchia, sugli avambracci e sul collo, e ha riferito che quei punti dolenti non erano quelli dei fibromialgici, per cui secondo lui, poiché sto male da troppo poco tempo e i punti non sono quelli canonici, niente Fibromialgia.
Il Flexiban ho dovuto smetterlo perché mi creava effetti negativi importanti a livello di accomodazione visiva.
Oggi ho effettuato Elettromiografia agli arti superiori e inferiori, questo il referto:

ESAME ELETTRONEUROGRAFICO NEI LIMITI DI NORMA.
ESAMINATI I MUSCOLI VASTO MEDIALE DX E SN, TIBIALE ANTERIORE DX, BICIPITE BRACHIALE DX, ESTENSORE COMUNE DITA DX.
CONCLUSIONI:
NON SEGNI MIOPATICI. TEST DECREMENTALE NEGATIVO.
PROVA PER LA SPASMOFILIA A CARICO DEL MUSCOLO PRIMO INTEROSSEO DORSALE DX: POSITIVO.

Cosa significa?
Lo specialista che mi ha seguita, ha chiesto di richiamarlo la settimana prox perché doveva studiarci su, ma in linea di massima ha detto che non era nulla di grave.

Grazie

[#6] dopo  
Dr. Marco Bardelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
CIVITELLA IN VAL DI CHIANA (AR)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
gli esami eseguiti evidenziano un quadro di spasmofilia che si può associare spesso alla fibromialgia, ma entrambe le patologie come detto dal collega, non sono assolutamente preoccupanti.
Presenta un disturbo della sensibilità dolorosa associato spesso a stanchezza e disturbi del sonno...la terapia di solito viene fatta integrando sali minerali, magnesio e vitamina D quando necessaria e successivamente anche una terapia per controllare il quadro doloroso e della stanchezza, comunque ripeto non è nulla di grave basta trovare la giusta associazione di integratori e farmaci che riducano la senzazione dolorifica superficiale che avverte.

Cordiali saluti
MB
Dr. Marco Bardelli

[#7] dopo  
Utente 602XXX

Salve Dr Bardelli,
sono in attesa di esami del sangue specifici per i muscoli che il mio medico di base ha richiesto per completare il quadro. La prox settimana dovrò sentire il neurologo che ha effettuato l'EMG per definire il tutto.
Quando avrò in mano il responso emato-chimico e la rivalutazione neurologica, magari le faccio sapere.
La ringrazio comunque per l'interessamento.
A presto.