Utente 276XXX
Salve nel 2002 mi è stata diagnosticata la fibromialgia e fino a dicembre dello scorso anno, sono riuscita a tenerla a bada. Purtroppo appunto nello scorso dicembre ho avuto un crollo totale e, sebbene avessi avuto dei problemi assumendo Cymbalta, ho ripreso a prenderlo prima per un periodo con 30 mg al giorno poi e fino ad oggi 1 cp. pro die da 60 mg.
Fin qua ci siamo.
Soffro, anche di disturbi dell'umore, attacchi di panico (sebbene molto sporadici ormai), ansia e depressione, per questi problemi, dopo vari tentativi assumo 40 mg. di paroxetina.
MI trovo benissimo i dolori sono molto sopportabili.
C'è un però: un paio di reumatologi hanno detto che paroxetina e duloxetina non vanno bene. La mia dottoressa di base (che mi segue meglio di tanti reumatologi visti) e il psichiatra che mi segue attraverso il CSM invece, sono d'accordo su questo tipo di cura.
Un paio di nei mi fanno pensare molto per cui, il mio quesito è il seguente: è possibile che l'enorme quantitativo di sudore (molto accentuato da circa 10 mesi) che emetto (total body) e la fatica grande di conciliare il sonno siano effetti collaterali di questi due prodotti?
Assumo oltre ai due sopracitati farmaci anche:
da molti anni 50 mg di Eutirox (ipotiroidismo e tiroidite di Hashimoto
protezione gastrica con pantoprazolo (ernia iatale con scivolamento e reflusso esofageo)
terapia per ipertensione con triatec 5.25 e in inverno aggiungo 5 mg anche la sera
Antidolorifici al bisogno
ho 52 anni, dal 2007 mi è stato tolto l'utero con conservazione delle ovaie le quali da circa 2 anni praticamente morte.
Confido in una risposta che possa far luce sui miei dubbi.
Ringrazio e porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In attesa che risponda un reumatologo mi permetto di intervenire come psichiatra, che ha curato (o cercato di curare) numerosi casi della cosiddetta "fibromialgia".
Questa patologia è un po' a cavallo tra la psichiatria,la neurologia e la reumatologia. Un dato certo è che, come avviene nel suo caso, si presenta molto spesso insieme con quadri depressivi o ansiosi. Altre volte osserviamo come una depressione evolva in fibromialgia o viceversa. Molti la considerano un equivalente depressivo. Del resto i farmaci che si rivelano più efficaci sono gli antidepressivi, alcuni dei quali hanno anche la caratteristica di elevare la soglia del dolore.
L'associazione tra paroxetina e duloxetina è innocua, anche se poco razionale. Se lei ci si trova bene non vedo perchè cambiare. Certo che tra 40 mg di paroxetina e 60 mg di duloxetina il carico serotoninergico è rilevante. L'iperdiaforesi (ipersudorazione) da lei lamentata potrebbe esserne un effetto collaterale.
Cordiali saluti
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Concordo circa l'eccessiva stimolazione serotoninergica che i due anti-depressivi Duloxetina (SNRI) e Paroxetina (SSRI) producono.

Il rischio di crisi serotoninergica, tra l'altro non giustificata dalla tipologia di associazione, non va sottovalutato.

Ne parli con il medico che la sta seguendo.

Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituirsi ad una vera visita medica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#3] dopo  
Utente 276XXX

Salve,
ringrazio molto per aver preso in considerazione il mio quesito.
Effettivamente alcuni reumatologi la pensavano allo stesso modo ma, io avevo paura di cambiare dati i risultati pero, dato il Vostro parere ho deciso di parlarne con i medici che mi seguono e mi è stato prescritto efexor per curare sia la fibromialgia che i miei sbalzi repentini di umore.

Ad oggi sto diminuendo il daparox da 40 mg a 20 al giorno il 21/01 inizierò con 37,5 di efexor poi seguita dalla mia dottoressa di base e dal psichiatra faremo in modo di eliminare anche l'assunzione del Cymbalta in modo da assumere un solo farmaco. Grazie per l'incoraggiamento.

Cordiali saluti