Utente 258XXX
#1 Utente 258202 UTENTE 258202 il 02.11.2015
Salve dottori
Scusate se disturbo, ma è quasi un anno che combatto con un problema alla lingua, ho avuto vari consulti ( dermatologo, Gastronterologo, otorino, patologo orale ecc...) tutti con la stessa cosa lingua a carta geografica, le spiego a gennaio 2015 ho avuto un rapporto orale con una donna fino a maggio tutto bene verso fine maggio ho iniziato ad avvertire sulla lingua come un pizzicore e gonfiore non ho dato tanto peso perché fumo come un turco, più passavano i giorni e più aumentava il fastidio secchezza e bruciore , mi decido e vado dal mio medico dove mi dice che è una semplice irritazione del cavo orale e mi prescrive vitamine e clorexdina , ma le cose peggiorano la lingua inizia a de squamare al centro, vado a fare le analisi tra cui anche un tampone e viene positivo alla candida albicans , allora mi dà un antimicotico che mi peggiora ancora aumentando la secchezza del cavo orale, per sicurezza vado a fare il test Hiv che fortunatamente è negativo, così vado dal dermatologo che mi dice di sospendere le medicine che non è candida ma ho una semplice lingua villosa e a carta geografica le dico che io ho sempre avuto la lingua plicata , comunque mi prescrive bentelan da sciogliere in acqua e sciacquare due volte a giorno per 20 giorni e mi dice di pulire la lingua con lo spazzolino perché è piena di batteri, la stessa cosa mi viene detto dal patologo orale, il fatto è che il bentelan mi secca la bocca, sono ormai 5 mesi le dico che la cosa è un po' migliorata ma ancora avverto un leggero pizzicore alla punta ma la lingua sembra non de squamarsi , quello che ho paura che possa trattarsi di sifilide , ma il medico mi dice di stare tranquillo perché la sifilide si sarebbe manifestata dopo poche settimane, e poi non sarebbe durata così tanto solo sulla lingua, non so che pensare spero che lei mi possa aiutare sono diaperato, possibile che la lingua a carta geografica possa creare così tanti fastidi ?
Grazie mille e buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se un dermatologo e un patologo orale hanno posto la diagnosi di lingua a carta geografica, perché non credere a loro che hanno avuto il privilegio di esaminarla de visu?
Probabilmente lei concenta l'attenzione sul sintomo e lo amplifica.
Inoltre le manovre di brushing linguale non devono essere violente: rischia poi di provocare una infiammazione traumatica della lingua.
Se per lei la esclusione di una sifilide sarebbe tranquillizzante sul piano psicologico, non vedo dove sia il problema ad eseguire una VDRL e un TPHA.
Ne parli con il suo Curante.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera dottore, la ringrazio nella celerità nel rispondere, le cose che lei dice mi tranquillizza molto, forse è vero che l'ansia peggiora la cosa, quello che mi chiedo è possibile che la lingua a carta geografica possa comportare questi fastidi, sinceramente la lingua non si desquama ormai da metà ottobre, anche se permane sulla punta e a lato destro un pizzicore consistente, la cosa è molto fastidiosa a volte non mi permette di parlare, ho fatto un sacco di analisi tutti con esito negativo Hiv compreso, l'unica cosa sono risultato positivo al l'intolleranza permanente al lattosio oltre ad avermi trovato una infiammazione cronica al duodeno con lago biliare nel lume e reflusso di 2 grado, non so se possa esserci correlaZione con la lingua.
Grazie e buon lavoro
[#3] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore,
Volevo metterla a conoscenza che ieri la donna con cui ho avuto il rapporto a rischio ha ritirato le analisi della sifilide fortunatamente negativi, oltre ad Hiv ed epatite, dopo 10 mesi dal rapporto se c'era qualche cosa sarebbe risultato, inoltre ieri sono andato di nuovo dal dermatologo , dove mi ha riconfermato che sulla lingua non c'è nulla d' infettivo e che c'è solo una infiammazione da contatto nulla di patologico, mi ha consigliato di sospendere di fumare cosa non facile e di evitare cibi acidi, e di fare degli sciacqui con acqua e pasticche di bentelan da 1 mg per un mese, due volte al giorno, inoltre mi ha detto che il mio problema è anche psicosomatico aggravato dal mio senso di colpa e di focalizzare tutto sulla lingua, comunque speriamo bene, volevo metterla a conoscenza visto della sua disponibilità , inoltre tenevo molto al suo gentile parere,
Grazie mille e buon lavoro.
Luigi
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Carissimo,
Grazie per avermi tenuto presente.
Sono contento che lei si sia finalmente rasserenato.
La terapia con cortisone topico è uno dei presidi che si possono usare nel suo disturbo.
Inoltre condivido la "lettura psicologica " che l'ha portata a dare una così grande rilevanza al suo sintomo.
Smetta piuttosto di fumare perché quella è un'abitudine che le nuoce seriamente a tutto l'organismo.
Buona serata,
Caldarola.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente
Ora che ha chiarito il problema sierologico è assai utile tornare dal dermatologo per la valutazione dello stato clinico (benigno) della lingua ed eventualmente un adeguamento diagnostico terapeutico.
Cari saluti
Dr Laino
[#6] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo dott.laino , la ringrazio di aver risposto, come postato nel messaggio al dott. caldarola sono stato l'altro ieri dal dermatologo dove ha confermato la benignità della lingua e mi ha dato come terapia il bentelan da sciogliere in acqua e da utilizzare come sciacqui due volte al giorno per un mese, in modo da ridurre l'infiammazione in quanto fumo molto inoltre mi ha consigliato di evitare cibi acidi, speriamo che funzioni... Dott laino volevo chiederle ma possibile che una lingua carta geografica possa creare tutti questi fastidi?
Grazie mille della sua disponibilità ...
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non è teoricamente escludibile: nelle pliche della lingua a carta geografica possono indovarsi piccoli residui alimentari potenzialmente proinfiammatori e proinfettive (banali ed autorisolutive) e una maggior tendenza a piccole ragadizzazioni
Ancora saluti
PS ovviamente il FUMO DI SIGARETTA è una delle principali cause (di morte) e di infiammazioni anche gravi del cavo orofaringeo. Direi di smettere subito! Segua questo importantissimo consiglio di salute.
[#8] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera dottore laino, la ringrazio per la sua disponibilità nel rispondere, cercherò di seguire il suo prezioso consiglio, a volte facciamo finta di non capire pur sapendo del male che arrechiamo al nostro organismo e alla nostra vita.
Grazie ancora della sua disponibilità
Buona serata
[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Prego.
Ancora saluti.