Utente 251XXX
Salve..sono una ragazza di 25 anni..vorrei chiedervi un parere.. Premetto che sono ipocondriaca ed ansiosa..Tre anni fa ho cominciato a soffrire di extrasistole dopo un periodo di molto stress..ho messo l holter che ha riscontrato queste extrasistoli ma nulla di rilevante... Ho effettuato un ECG e il dottore mi disse che dipendeva dall ansia e dalla mia ernia iatale...un anno dopo ho avuto una bambina e un mese dopo la sua nascita ne ho riavute tantissime,continue soprattutto di notte..rifaccio ECG ed era tutto nella norma...mi prescrivono dei beta bloccanti ma io sono portatrice di anemia mediterranea e soffro di pressione bassa ed evito di prenderle..poi mi passano del tutto...un paio di mesi fa perdo mio zio e un mese dopo nasce la mia seconda figlia... Comincio ad avere attacchi di tosse ( pensando fosse nervosa) ma vado dallo pneumologo... Mi riscontra tante allergie e mi prescrive ventolin e clenileex a spray ma sente anche un soffio al cuore e mi consiglia una ECG...una settimana dopo ,la notte mi sento tremare di colpo il cuore e corro al ps... Non mi trovano niente dalle analisi e mi mandano a fare una ecg
.il cardiologo mi dice che ho un piccolo soffietto e un lieve rigurgito mitralico e delle extrasistoli fuori posto...ma nulla di che..da questa visita sto riavendo sempre extrasistoli come stanotte che ne ho avute continue..cosa mi consigliate di fare? Devo preoccuparmi? Quel tremore al cuore l ho avuto due volte in gravidanza e una che sarebbe l ultima citata poco fa...ma cosa è? Sempre dovuta dall ansia e dal periodo di forte stress? Cosa devo fare per non sentire queste extrasistoli? E quel lieve rigurgito è la causa di queste? Grazie mille per l attenzione cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'ansia facilita le extrasistoli, così come l'ernia iatale, ma non sono la causa unica....sono tanti i possibili trigger facilitanti, ma fondamentalmente bisogna definire le extrasistoli se sono benigne o meno. Nel suo caso sembrerebbero benign e(anche se lei non ha specificato se siano sopraventricolari o ventricolari) e quindi sembra solo un problema di scarsa tolleranza da parte sua nei riguardi dell'aritmia.
Il betabloccante, a mio avviso, fa bene a non assumerlo, perchè può avere effetti collaterali (e nel suo caso peggiora i sintomi dell'anemia) e spesso non da alcun risultato nella prevenzione delle extrasistoli. Le posso consigliare di evitare abuso di sostanze eccitanti (come the, caffe etc), il fumo di sigaretta và assolutamente eliminato (ammesso che fumi), evitare cioccolato, alcoolici e bevande gasate.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta ,dottore..Ricordo che la conclusione dell' holter fu :extrasistole ventricolari monomorfe con brevi fasi di bigeminismo...questo però due anni fa..Nell:ecografia di una settimana fa il dottore ha visto queste extrasistole fuori posto ma mi ha detto che è tutto OK...lei cosa dice? Posso stare tranquilla?