Utente 354XXX
Buongiorno,sono preoccupato in merito ad un fenomeno accaduto qualche settimana fa,gradirei un opinione in merito:Sportivo da anni,eseguito decine di ECG mai relvato nulla se non un blocca branca DX incompleto che i medici non hanno rilevato patologico,esami di routine (emocromo,VEs,PCR ,elettroliti esami tiroidei nella norma)svariati ECO cardio nella norma,se non un lieve inginocchiamento del LAM,test da sforzo mai rilevato un aritmia sottosforzo,sporadicamente avverto extrasistoli a volte anche in doppiette e a frequenze un po più alte 110-120bm,ho svolto anche un paio di holter e apparte qualche 6-7BEV e 5BESV non rilevavano nulla,la mia preoccupazione nasce nel momento in cui accadono questi episodi:un anno fa in posizione seduta dopo mangiato eseguo un inspirazione ed espirazione(più profonda)in posizione seduta, si innescano degli extrasistoli ravvicinati e un innesco di una breve tachicardia di 6-7 secondi,non dandogli peso continuo a svolgere le mie attività routinarie,palestra,corsa e nessun tipo di problema apparte qualche sporadico extrasistole,l'altro giorno mentre ero in auto,con le stesse modalità dell'anno precedente ovvero:seduto,stomaco pieno,inspirazione-espirazione e parte l'aritmia,questa volta costante e a ritmo alto,al PS mi viene dignosticata una FA a 160 bm rientrata dopo 8 ore con Almatrim e metorpololo,ora sono in terapia con 80mg di sotalolo ed eparina giornalieri,ripetuto l'ECG ed eco dopo l'evento non risulta nulla,vorrei chiedere cio,considerando le modalità"meccaniche" di insorgenza la mia FA potrebbe avere a che fare con un substrato di una via anomala elettrica?e soprattutto un medico mi ha parlato di una possibile preeccitazione ventricolare non visibile al tracciato normale mentre un altro medico ha disdetto cio dicendomi che non avevo nessuna preeccitazione,secondo voi una preccitazione pericolosa potrebbe non essere vista al classico ECG?grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
La pre-eccitazione può non essere sempre visibile all' ECG. Però la fibrillazione atriale non è causata dalla pre-eccitazione (che nasce a monte, nell' atrio). L' unico problema è che in caso di fibrillazione trial e ANCHE di preeccitazione la frequenza ventricolare può essere molto alta (e quindi pericolosa).

L' unico modo per dirimere il dubbio è far valutare gli elettrocardiogrammi eseguiti nelle varie occasioni (incluso l'episodio di fibrillazione atriale) da un cardiologo che abbia familiarità con l' aritmologia.
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Ho capito,vorrei chiederle se una preeccitazione non causa una fibrillazione atriale ,la mia fibrillazione ad alta frequenza 160bm da cosa potrebbe essere causata?distenzione gastrica,via anomal nell atrio o altro?e capitato un ingolo episodio,grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Non posso sapere quale sia la causa. E' un' aritmia frequente nelle persone anziane e in quelle con atrio sinistro molto dilatato. Molto rara invece in persone giovani e senza cardiopatia. Esistono forme familiari (lei ha genitori che l' hanno avuta?), altre volte può essere scatenata da abusi alcolici, ma molte altre volte non si trova una causa.
[#4] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno Dottoressa,nessun familiare con problemi cardiaci,non fumo e non bevo,la volevo aggiornare per dirle che ho contattato un aritmologo:visualizzando il tracciato e il referto dell eco mi ha detto che secondo lui non vi è alcuna via accessoria e spiegandogli la modalità dell'evento(posizione seduta post-colazione,devo dire che ho una ernia iatale con reflusso,e inspirando ed espirando profondamente)nell'espirazione secondo lui si è creato un meccanismo nella quale lo stomaco potrebbe urtare alla punta del cuore,causandomi un serie di extrasistoli si e innescato poi una paura forte ed improvvisa durante gli extrasistoli ravvicinati atriali con liberazione di adrenalina e si e creato questo meccanismo di FA a 160\170bm,ovviamente mi ha detto che nel caso di recidiva approfondire con uno studio elettrofisiologico,mentre l'altro cardiologo mi ha detto che potrebbe trattarsi di un via anomala nell'atrio sx,secondo il suo parere l'ipotesi del primo potrebbe essere valida?o e più proiettata sull'ipotesi del secondo?,moltissime grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Sinceramente non so in base a cosa il primo cardiologo abbia potuto ipotizzare una via anomala all' interno dell' atrio!
Il riflesso a una spina irritativa addominale è sicuramente il più plausibile,
[#6] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
grazie ancora,mi scusi Dottoressa potrei capire come mai una spina irritativa gastrointestinale causi una FA ?dato che alcuni medici mi dicono che cio non e possibile,logicamente un po per paura tendo sempre a pensare al peggio,grazie molte ancora.
[#7] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
La cosa è un po' complessa, ma cercherò di spiegarla in modo semplice.
La frequenza cardiaca è determinata dal segnapassi (pacemaker) fisiologico del nodo seno-atriale nell' atrio destro, e l' impulso elettrico è poi condotto agli atri e quindi ai ventricoli.
Il sistema è regolato dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico, che regolano la frequenza in base agli stimoli che arrivano dal cervello e da altre parti del corpo. Questo è il meccanismo per cui il battito cardiaco accelera quando si ha paura o ci si emoziona (un riflesso della parte più "antica" del cervello, quella che abbiamo in comune con gli animali: in situazione di pericolo il corpo si prepara a combattere, o a scappare ) o in altri casi rallenta molto (sempre il cervello "antico": se non posso scappare da un nemico mi fingo morto) ed è il caso delle sincopi cosiddette vagali. Infatti, l' accelerazione è dovuta all' attività del simpatico (e alla secrezione di adrenalina), il rallentamento a quella del parasimpatico, in particolare del nervo vago (si chiama così).
Il sisetma è mantenuto in equilibrio dalla prevalenza di uno o l' altro sistema a secona dei casi
Il nervo vago passa dal torace all' addome attraverso il foro del diaframma attraverso cui passa anche l' esofago, e quindi può essere compresso da una distensione gastrica. L'innervazione del cuore è comune a quella di esofago e stomaco.
Dunque gli stimoli provenienti dal sistema gastroenterico possono causare modificazioni nella stimolazione nervosa del cuore e alterare l'equilibrio.
Pensi a una persona che cammina in equilibrio su una trave, con le braccia larghe: ogni volta che tende a cadere da un lato, riprende l' equilibrio abbassando un po' l' altro braccio. Se a un certo punto scivola magari comincia ad agitare la braccia in modo scoordinato perde del tutto l'equilibrio.
[#8] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Molte grazie,ho capito perfettamente il discorso,la situazione mia attuale e questa assumo Sotalolo 30 mg mattina e 30 mg sera,ho avuto un episodio di FA nonostante sia giovane,in caso di recidiva(mi auguro vivamente di no) lei mi consiglia di rivolgermi ad uno specialista?