Utente 404XXX
(premetto che sono circonciso)
Salve, ormai più di un anno fa ho passato un lungo periodo con una candida che andava e veniva (a me e la mia compagna, abbiamo avuto rapporti sempre senza preservativo perchè usa la pillola), inizialmente curata solo con creme ad uso topico, arrivati all'estate 2015 con delle medicine in forma di pasticche, credo Diflucan.Durante la candida non ho mai avuto perdite, mi si aprivano spesso micro taglietti lungo l'asta del pene ed era sempre secchissimo, con la cura in pasticche questa sintomatologia è scomparsa ma è come se non fossi mai del tutto guarito: la mia pelle mi sembra assottigliata,sensibilissima, alcune giornate mi prude molto e noto spesso rossori sotto la corona e sulla punta del glande, dopo solo poche decine di minuti di attività sessuale (non estremo) sembra che sia infiammato come se avessi avuto tre rapporti di fila. Ho visitato tre dermatologhi in pochi mesi. Tutti mi hanno detto che la candida non c'entra nulla, escludevano altre infezione batteriche e due di loro mi hanno dato le solite creme al cortisone, segnandomi una infiammazione. Non ho mai risolto nulla con queste creme così al terzo dermatologo per mio scrupolo ho chiesto un tampone (non l'ha fatto uretrale ma prepuziale) per mio scrupolo, è risultato negativo, ed ha concluso che ho la psioriasi.
Me l'ha riscontrata anche nei capelli ed effettivamente lì mi prude tantissimo ed è come se perdessi piccole scaglie di pelle. Nel pene però non ho "quell'effetto forfora" anche se il dermatologo mi ha detto che è normale che lì non ci sia.
L'unico dubbio che mi ha lasciato è che mi ha detto che è praticamente incurabile, potrebbe andare via tra mesi come restare per anni e mi ha unicamente prescritto una crema idratante. Sono tornato dopo un mese perchè la crema mi irritava, me l'ha cambiata con un'altra (ceramol lipocrema) che qualcosa di buono fa, ma di certo non è nemmeno lontanamente vicina a una risoluzione.
Ho sempre avuto un'ottima vita sessuale prima, ora è molto compromessa: faccio sempre pianissimo per non irritarmi troppo, se volessi avere tre rapporti in una giornata non mi sarebbe possibile perchè sarebbe più il dolore e l'irritazione che il piacere, a volte se capita che se la mia compagna è poco lubrificata a inizio rapporto non riesco nemmeno a finirlo. Trovo leggero giovamento solo dall'usare il preservativo ma niente di chè...
Mi chiedo: è davvero vero che non c'è cura? nulla che migliori?

Tra l'altro ho tanti dubbi perchè mi ricordo che uno dei dermatologhi precedenti aveva anche detto "escludo ogni forma di psoriasi." possibile che nell'arco di un mese uno dica questo e l'altro mi dice con sicurezza che ho la psioriasi? Io voglio fidarmi ma vorrei anche vedere una possibilità di risolvere il mio problema, grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazzo

premesso che non possiamo fare diagnosi e accreditare l'una o l'latra ipotesi da qui, posso dirle che la psoriasi del glande in un soggetto circonciso può essere più invalidante a causa del cosiddetto isomorfismo reattivo di koebner ovvero lo stimolo alla patologia in seguito a traumatismi.

Da qui aggiungo che esistono anche recenti terapie che possono impattare in senso positivo questa malattia

Ne parli con il dermatologo di fiducia

Cari saluti

Dr Laino
www.latuapelle.it