Utente 401XXX
Operato 16/12 solo aorta ascendente aneurisma diam max 50mm(bici agonis) con protesi vascolare intervascular 26mm. 23/12 uscito rx torace neg se non modesta reattività pleurica basale sx. Febbre37. Da qui complic.
-28/12 eco non segni di endocardite stabilità vers(6-7cm). Rimane febbricola
-30/12 ricoverato comparsa aritmia rimane febbre ves99-pcr41. Fatta 1cardiovers. Esami urino-emocultura negativi. EcocardioTE neg. Lieve incremento indici ematici flogosi rientrati. Uscito 05/01 pcr1.0
-13/01 persiste febbre 38.5 malessere medico base prescrive antib.(fidato 13-18/01)
-15/01 insorta aritmia rientrata da sola. Iniziato cortisone(16-28/01). Tutto ok fino 28/01
-29/01 febbre 38.5 dolori torace davanti-dietro. Fisicamente ko
-01/02 controllo eco neg. Assenza vers pericardico. Rimane vers pleurico moderato sx
-01/02 rx significativamente aumentato vers pleurico postero medio basale sx comparsa tenue addensamento parenchimale sovrabasale
-04/02 vengo ricoverato fino 12/02 con valori ves102 pcr17.6. Rimane febbre-dolori torna l'aritmia(2cardiov)
-04/02 tac rileva vers pleurico libero all'emitorace sx risale fino alla sede sottoapicale. Disventilazione passiva lobo inf.polmone omolaterale. Mediastino regolare normale profilo e lume aorta ascend.
-05/02 rx impurità pleurica basale sx con banderella atelettasica lobo inferiore. Estratto liquido polmone sx ves102 pcr17.6
-05-16/02 antibiotico augmentin, positività E.faecalis poi rientrato
-07/02 rx significat.aumentata reattività pleurica postero-basale sx che attualmente assume aspetti di versamento. Invariata sottile stria distelettasica al lobo infer. Regolare ombra cardio-mediastinica
-11/02 rx moderato ulteriore incremento vers pleurico basale sx. Permane stria disventilativa sovrabasale omolaterale. Ombra cardio-mediastinica dimensioni nei limiti
-12/02 dimesso con febbre rientrata esami urino-emocultura e liquido estratto dal polmone negativi. Il controllo rx-eco dismissione rilevano vers pleurico sx verosimilmente secondario al processo flogistico del polmone. Normale cinetica del vsx e minimo scollamento pericardico non significativo. Valori pcr1.8-ves99
-18/02 ves26 aum. pcr4.8 da1.8
-25/02 ves14 aum. pcr8.26 da4.8
-26/02 ves21 aum. pcr26.9 da8.26 procalcitonina 0.32 mcrg/l
-25/02 rx netta riduzione vers pleurico basale sx completa riventilazione stria disventilativa omolaterale
-26/02 eco conf riduzione versamento rimane lieve scollamento pericardico. EF conservata. Inizio antinfiam Seractil 400mg in corso
-03/03 ves18 dim. pcr8.0 da26.9
Chiedo se andamento ves-pcr e soprattutto procalc. sono indici di processo batterico o se valutati all'interno del quadro clinico sono in miglior. con ancora aspetto infiamm.alla pleure. Per aritmia (flutter) prendo dal 16/01 cordarone da 1mese sto bene. Fra 10gg dovrei smettere. Chiedo se con il vers.rientrato che schiacciava il diaframma e stab.post operatoria posso ritenere probabile rientrato (mai avuto aritmie prima) e a 2,5 mesi da interv.ne sto uscendo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
In tutta franchezza leggerla non è stato affatto semplice, per via delle abbreviazioni e della schematicità molto complessa.

I valori degli esami ematici sembrano in miglioramento.

In bocca al lupo.

GI
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie a conferma le mando i valori dell'ultimo esame
-07/03 (prelievi 03/03) procalcitonina 0.04ng/ml calcitonina 2 pg/ml
-08/03 esami con ves 9 e diminuita pcr a 2.0mg/dl da 8.0mg/dl

La cosa che non torna e che dopo 3 settimane di antibiotico e 1 di antinfiammatorio era sparito il fastidio e quel rantolo al polmone sx che invece ieri 07/03 è tornato a farsi sentire da sdraiato (e come un gorgoglio e il fastidio si irradia sul fianco sx e dietro quasi fino al rena). A questo punto le chiedo
-è normale che ci sia questa ricaduta come sembra e se è dovuto alla pleure ancora infiammata o liquido che si è ricreato. Mi sembra di capire che non ne sono ancora uscito
-secondo lei se è ipotizzabile una tempistica e se la cura antinfiammatoria è corretta
-al respiro profondo ho ancora dolore allo sterno

Su casi di aritmia è un mese che non ho più avuto casi. Termino domani la somministrazione del cordarone e le chiedo se è ipotizzabile che sia stato il decorso un po travagliato post operatorio la causa delle aritmie o secondo la sua esperienza le aritmie post operatorie (anche se mai avute in precedenza) sono comunque da considerarsi da trattare.

Grazie per l'attenzione


[#3] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Dimenticavo che dall'operazione sono passati ormai tre mesi e a parte all'inizio dove per 1 mese ho fatto riabilitazione non ho più fatto attività fisica. Siccome ero-Sono agonista (bici) vorrei ripartire.
La richiesta è un po ridondante con quella sopra ma più specifica per una ripartenza seria in sicurezza dopo operazione. Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Esegua un RX del torace, in questo modo si può escludere la presenza di un versamento pleurico. I sintomi che riferisce, sono comuni nei mesi successivi e non sempre connessi con un processo attivo. Il problema che ha rallentato il suo processo riabilitativo è stata la polmonite. Possono purtroppo esserci delle ricadute, anche se i valori di laboratorio sembrerebbero confortanti.
GI