Utente 408XXX
Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 20 anni. Quando ne avevo 14, avevo subito un trauma al setto nasale che mi si è deviato. E dopo quel trauma, avevo dei problemi a respirare. Era comunque una cosa sopportabile. Ma nel corso degli anni, non mi rendevo conto di respirare poco, per via del setto nasale deviato, anche perché non facevo neanche uso della bocca. E appunto dopo circa un anno e mezzo, ho cominciato ad avvertire dei fastidi maggiori nella respirazione. Facevo sempre respiri profondi come se avessi fame d'aria. E poi avvertivo dei fastidi nella gola, una specie di solletico che, in seguito, mi era scomparso. E infine, quando tossivo, oppure dopo un'allenamento, sentivo un rumore e fastidio all'altezza del pettorale destro( credo nel polmone destro). Fortunatamente, all'età di 18 anni, mi sono fatto fare l'intervento per la correzione del setto. Nei mesi successivi, la respirazione mi era migliorata, ma il fastidio, anche se lieve, non mi è mai scomparso. Sento ancora adesso quel fastidio dietro il pettorale destro quando respiro profondamente. Per togliermi ogni dubbio su una possibile patologia, un mese fa ho fatto una visita pneumologica e una spirometria e non è risultato niente. Il dottore mi ha detto che era solo stress e ansia. Ma a me non sembra di essere stressato. Comunque, quello che volevo sapere, è che se quei 4 anni di cattiva respirazione possano avermi fatto qualche danno a livello fisico, magari anche per una cattiva ossigenazione del cervello.
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente no. E' possibile che la sindrome da ostruzione nasale possa derivare da una ipertrofia dei turbinati, per esempio. Che uno stato ansioso possa coesistere potrebbe essere plausibile ma, da lontano, non posso confermarlo. Consiglio una visita specialistica otorinolaringoiatrica con fibroscopia nasale.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore.
Comunque sia, alcuni mesi prima dell'intervento al setto, l'ho fatta la visita otorinolangoiatrica e il dottore mi ha detto se non sbaglio che c'era del muco e forse qualcos'altro. Ma dopo l'intervento, mi ha fatto un altro controllo e ha detto che era tutto a posto.
Un cordiale saluto anche a lei
[#3] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Scusi, dottore, mi sono dimenticato di dirle un'altra cosa. Alcuni mesi dopo che mi si è deviato il setto, ho cominciato ad avere dolore e fastidio nella fronte e intorno agli occhi. Sono andato dal medico di famiglia che ha detto che poteva essere sinusite. Ma toccami la fronte, questa mi doveva fare male e invece non sentivo niente. Solo che questo fastidio, anche se lieve, lo avverto ancora adesso, dopo 6 anni. Secondo lei è grave o posso ancora curarmi? Anche perché su Internet ho letto che la sinusite, se non curata, può comportare a conseguenze più gravi. Non so mi dica lei.
[#4] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Occorre necessariamente una nuova visita specialistica con fibroscopia nasale per fare una diagnosi, essendo trascorsi già due anni dall'intervento. Dobbiamo capire se ci sono degli esiti. Una volta in possesso del parere dello Specialista cui ti rivolgerai, cerchero' di esserti di aiuto.
[#5] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio , dottore.