Utente 793XXX
Salve, vorrei un parere o essere indirizzata perchè non so a chi rivolgermi. Il problema riguarda mio fratello che ha 20 anni è alto 1.75, pesa 59, e non riesce a prendere peso.I sintomi che accusa sono: dolore (fitte) e bruciore gastrico, che spesso portano inappetenza, ha la lingua tagliuzzata e spesso ricoperta da una patina biancastra, con alcuni alimenti brucia e gonfia,accusa debolezza soprattutto dopo l'assunzione di cibo,alvo diarroico, soprattutto di mattina all'assunzione di qualsiasi alimento con coliche addominali.
# Dalla routine ematochimica risulta tutto nella norma(emocromo-colesterolo-trigliceridi-transaminasi- bilirubina-azotemia-uricemia...) a parte le Ige totali che sono molto elevate,ma non ha fatto nessun esame specifico;
# ha eseguito una gastroscopia dalla quale risulta una gastrite e questo potrebbe spiegare il bruciore gastrico;
# ha fatto i test per la celiachia(antiendomisio e antitransglutaminasi) e sono negativi;
oltre a prescrivere antiacidi e antiulcera, non ci è stato consigliato nessun altro accertamento....la ringrazio anticipatamente fiduciosa di una sua risposta che mi possa indirizzare, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Badagliacca
20% attività
0% attualità
0% socialità
GIOIA DEL COLLE (BA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Gentile signore,
dai dati che ha fornito sarebbe il caso di conoscere se nella routine che ha fatto suo fratello sono stati valutati altri parametri quali il dosaggio di vitamine (es. B12, ac. folico). Le IgE elevate andrebbero anch'esse valutate al meglio con una tipizzazione linfocitaria e studio delle sottopopolazionilinfocitarie aggiungendo anche lo studio dell'autoimmunità (se non è stato già indagato). Alla fine potremo avere un quadro chiaro e completo con elementi utili a poter formulare una ipotesi diagnostica.
Distinti saluti
dott. Francesco Badagliacca
[#2] dopo  
Utente 793XXX

Iscritto dal 2008
Innanzi tutto la ringrazio per la risposta, comunque non è stato fatto il dosaggio di queste vitamine...e cosa intende per studio delle popolazioni linfocitarie e dell'autoimmunita'?magari se mi può dire di quali esami si tratta, ne parlo anche con il medico di famiglia visto che non mi ha saputo consigliare...la ringrazio di nuovo e attendo una sua risposta.